Excite

L’Italia si affida al fondo! Oggi gare determinanti

Alti e bassi. Va bene l’Italia del pattinaggio di figura, o almeno benino perché la missione è a poco più di metà. Nella seconda prova infatti (la danza originale) la coppia azzurra composta da Federica Faiella e Massimo Scali con 100.06 punti si è confermata al 5° posto, ora si attende solo la notte per sapere come andrà a finire.

Certo sembra impresa fantascientifica quella di andare a prendersi una medaglia vista la gente che c’è sul podio al momento, Tessa Virtue e Scott Moir (111.15) davanti agli statunitensi Meryl Davis e Charlie White (108.55) e ai russi Oksana Domnina e Maxim Shabalin (106.60), ma infondo alle Olimpiadi è lecito sperare. L’altra coppia azzurra Anna Cappellini e Luca Lanotte resta invece 12° con un totale di 84.58 punti.

In attesa di vedere come andrà il pattinaggio di figura la velocità fin’ora non ha detto bene a Enrico Fabris che nella gara dei 1500, quella dell’oro di Torino 2006, non và oltre il 10° posto chiudendo in 1'47''02, con un distacco di circa un secondo e mezzo dal vincitore, l'olandese Mark Tuitert (1'45''57). L’argento lo ha conquistato invece lo statunitense Shani Davis, mentre il bronzo è del norvegese Havard Bokko.

'Dispiace. Con la testa c'ero, avevo la determinazione e la carica che servono per le Olimpiadi ma a questo punto devo credere di non essere in uno stato di forma eccezionale – queste le parole di Fabris dopo la prova - Non c'ero dall'inizio alla fine. Nella vita di un atleta ci sono periodi sì e periodi no, questo per me è un periodo no’. Ma per Fabris c’è ancora speranza: ‘Sono ancora fiducioso per i 10.000 e la staffetta, anche perché Matteo Anesi è in forma e Luca Stefani sta crescendo’.

Insomma sempre fermi a quattro medaglie (3 bronzi e un argento) la situazione non va bene, ma oggi c’è una gara che potrebbe davvero essere nostra: dalle 19.45 infatti Arianna Follis e Magda Genuin saranno impegnate nella prima semifinale della team sprint femminile del fondo contro Finlandia, Germania, Russia, Giappone, Francia, Svizzera, Polonia e Ucraina.

Alle 20.35 sarà invece il momento degli uomini con Zorzi e Renato Pasini che se la vedranno contro Svizzera, Stati Uniti, Svezia, R. Ceca, Kazakistan, Giappone, Francia, Australia, Bielorussia e Romania, per vedere di accedere alle finale delle 22 e 22.30. Insomma tutte le speranze azzurre sono ormai riposte nel fondo, salvo qualche sorpresa nella gara di salto con gli sci, prevista per le 19 o come detto nel pattinaggio artistico con il libero della danza all’1.45 (in gara Faiella-Scali e Cappellini-Lanotte).

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017