Excite

L'Italia va fuori dal mondiale

Paterson batte Italia 18-16 (guarda le immagini della partita).

E' triste dirlo ma questo è il riassunto di tutta la partita. La Scozia non ha segnato una meta, non si è mai avvicinata alla linea di fondo. Ma ha vinto. La differenza l'hanno fatta la precisione assoluta di Paterson sui calci contro una percentuale di realizzazione di Bortolussi del 50% (tre calci dentro, tre fuori). Tutto qui.

Berbizier mette in campo una squadra condannata a perdere. Si sapeva che gli scozzesi l'avrebbero buttata sui calci di punizione e cosí è stata. Con il solo Masi a tentare di prendere in velocità la difesa avversaria, una squadra pesante e statica e Bortolussi a corrente alternata dall'inizio del mondiale non si poteva sperare di vincere. Spero che Stanojevic non si sia preso un raffreddore stando in tribuna.

Eppure gli azzurri (bianchi stasera) nonostante tutto hanno giocato bene e stavano per farcela. Finalmente abbiamo visto un Parisse in palla e un Mirko Bergamasco molto più concentrato. Ma abbiamo commesso troppe ingenuità: dopo pochi minuti Paterson ha già messo la palla due volte tra i pali e siamo 6-0. Eppure l'Italia non vuole crederci e Tronky si infila tra gli Scozzesi come fossero birilli segnando una meta al 12'!

Bortolussi realizza e passiamo 7-6. Robertson prova più volte ad affondare e al 14' fa 30 metri in solitaria. Siamo più squadra della Scozia e si vede ma non basta. Non basta nemmeno un grande Sergio Parisse che si procura un fallo che Bortolussi trasforma. Dovremmo segnare una seconda meta e dare il colpo di grazia, ma non ce la facciamo. Bel gioco ma niente punti fino a che la Scozia smette di dormire e su un affondo Dan Parks va per terra. Ancora Paterson a calciare e puntuali arrivano tre punti per loro. Batti e ribatti e al 34' ancora il maledetto Paterson li porta sul 12-10. Andiamo negli spogliatoi con i musi lunghi.

Nel secondo tempo nulla cambia. Italia generosissima a spingere metro su metro, Scozzesi alla ricerca del piede di Paterson. Al 41' Bortolussi si ricorda di essere Bortolussi e butta tre punti nel cestino. Poi va a recuperare una palla con coraggio saltando in mezzo a 5 maglie gialle. Al 45' gli Scozzesi cominciano a spingere sentendo odore di vittoria: vanno per vie centrali e si prendono l'ennesimo calcio di punizione per il 15 a 10.

Al 48' entra Lo Cicero per Perugini in tempo in tempo per trovarsi in furigioco nell'azione che porta Paterson a calciare l'ennesima palla tra i pali: e siamo 18-10. Gli azzurri non demordono e al 53' tutta la squadra spinge con rabbia ma non passiamo. Però costringiamo Hines ad un brutto fallo e l'arbitro lo spedisce fuori. Stavolta Bortolussi realizza e andiamo sul 18-13. Gli Scozzesi cominciano essere in debito d'ossigeno: al 53' si vede un placcaggio di Mirko Bergamasco da cineteca. L'Italia non molla e al 60' Troncon si becca un calcione e Bortolussi realizza.

Gli scozzesi cominciano a picchiare come fabbri: Pez viene anche caricato senza palla. La svolta arriva al 74': abbiamo una punizione a nostro favore e tratteniamo il fiato. Bortolussi non è freddo come Paterson: siamo fuori dal mondiale. E' brutto perdere così e alla fine piango insieme a Troncon. Alla fine di partita fanno male le parole di Berbizier che accusa la squadra di mancanza di disciplina invece di prendersela con se stesso. Troncon da vero gladiatore invece commenta: "Io ho pensato che avremmo potuto farcela fino all'ultimo minuto.."

Grazie comunque ragazzi e grazie Tronky: l'Italia dovrà faticare per rimpiazzarti.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017