Excite

Londra 2012: Super Rudisha, oro e record mondiale negli 800

  • Infophoto

Non solo Bolt e Pistorius. La storia dell'atletica leggera alle Olimpiadi di Londra la scrive anche David Rudisha che conquista l'oro e sigla il nuovo record del mondo negli 800 metri maschili. Il keniano si è imposto in 1'40''91, migliorando così il precedente record mondiale di 1'41''01 che lui stesso aveva fatto segnare a Rieti il 29 agosto 2010. Campione mondiale a Daegu, Rudisha conquista il suo primo oro olimpico. Un'impresa, quella del 23ennne che arriva quarantaquattro anni dopo l'argento di suo padre, primo guerriero masai di sempre alle Olimpiadi: suo padre Daniel fu secondo nella staffetta keniota 4x400 alle Olimpiadi di Messico 1968.

Argento per Njiel Amos del Botswana in 1'41"73. Bronzo all'altro keniano Timothy Kitum in 1'42"53. L'argento di Amos è la prima medaglia olimpica conquista dal Botswana da quando, nel 1966, è diventato Stato indipendente.

VIDEO: Rudisha supera se stesso a Londra

L'azzurra Noemi Batki ha chiuso, invece, all'ottavo posto, con il punteggio di 350.05, la finale dei tuffi dalla piattaforma 10 metri. La medaglia d'oro è andata all'imbattibile cinese Ruolin Chen, con un punteggio davvero incredibile: 422.30. Argento all'australiana Brittany Broben con 366.50 e bronzo alla malese Pandelela Rinong Pamg con 359.20.

E tornando all'atletica Caster Semenyasi è qualificata con il miglior tempo assoluto per la finale degli 800 metri femminili. La sudafricana si è imposta nella sua semifinale in 1'57''67. Campionessa mondiale a Berlino nel 2009, la Semenya è tornata a gareggiare ad alti livelli soltanto lo scorso anno ai Mondiali di Daegu dopo un lungo stop per una disputa con la Federazione internazionale legata alla sua identità sessuale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018