Excite

Losanna: Bolt domina i 200 in 19''58, Blake super nei 100 in 9''69

  • Infophoto

Protagonisti poche settimane fa alle Olimpiadi di Londra, si sono ritrovati al Meeting di Losanna, prima gara della Diamond League dopo i Giochi olimpici, undicesima tappa stagionale. Occhi puntati, manco a dirlo, su Usain Bolt che ha vinto facilmente i 200 in 19''58 (vento +1.4), stabilendo il nuovo record della manifestazione. Alle sue spalle l'olandese Churandy Martina (19''85, primato nazionale), terzo l'altro giamaicano Nickel Ashmeade (19''94).

Bolt festeggia i 26 anni in elicottero e pensa a Rio 2016

Ma non è stato da meno il connazionale Yohan Blake, anzi. Il giamaicano ha vinto i 100 in 9''69, nuovo primato personale e secondo cronometro dell'anno assieme al record della manifestazione, dopo il 9''63 di Bolt a Londra. Una grandissima gara per Blake, davvero imprendibile per gli avversari. Ci hanno provato Tyson Gay (secondo in 9''83) e l'altro giamaicano Nesta Carter (terzo in 9''95).

Nei 110 ostacoli delusione per lo statunitense Aries Merritt, campione olimpico a Londra, pronto ad assaltare il record del mondo nei 110 ostacoli di Dayron Robles (12''87 di 4 anni fa ad Ostrava 2008). Sarà stata l'emozione del dopo Londra ma Merritt non ci ha nemmeno provato, squalificato per falsa partenza. La vittoria è andata al suo connazionale Jason Richardson, in 13''08 davanti a David Oliver (13''14) e al giamaicano Hamsle Parchment (13''15).

Nei 3000 siepi podio tutto keniano con il successo di Paul Kipsiele Koech (8'05''80) sui connazionali Jairus Kipchoge Birech (8'06''38) e Bernard Nganga (3'08''33). Negli 800 femminili, vittoria della keniana Pamela Jelimo, che in 1'57"59 ha battuto le russe Mariya Savinova (1'58"19), campionessa olimpica a Londra, e Yelena Kofanova (1'58"36).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018