Excite

Maratona di Boston: due esplosioni al traguardo, morti e decine di feriti

  • YouTube.com

Due esplosioni al traguardo della maratona di Boston hanno provocato numerosi feriti e alcuni morti. Tra le prime fonti a riportare la notizia il Boston Globe su Twitter. Il traguardo della corsa è situato nella centralissima Copley Square.

Le esplosioni si sono verificate alle 14.50 locali e a distanza di venti secondi l'una dall'altra, proprio al traguardo della gara di Boston. Secondo i media statunitensi ci sarebbero "decine di feriti" anche molto gravi mentre Fox News parla di tre morti.

La polizia non ha specificato la natura dell'esplosione ma a New York è scattato subito lo stato di massima allerta mentre lo spazio aereo su Boston è stato chiuso dalle autorità. Il presidente Usa, Barack Obama, è stato subito informato dai suoi collaboratori delle esplosioni di Boston mentre il vice-presidente Joe Biden ha spiegato: “Non conosciamo le cause delle esplosioni al traguardo della maratona. Le nostre preghiere sono per i cittadini di Boston”.

Subito dopo le esplosioni è stato anche evacuato il palco del pubblico al traguardo mentre non è chiara al momento la natura degli episodi e nessuna ipotesi è esclusa. L'ultimo miglio della gara di Boston , tra le altre cose, è stato dedicato ai sopravvissuti della strage nella scuola di Newtown, l'episodio che ha rilanciato negli Usa il dibattito sul controllo delle armi. Lo hanno riportato i media della città del Massachusetts, senza fare illazioni sul significato del fatto o su possibili coincidenze.

Per la cronaca la gara è stata vinta dall'etiope Lelisa Desisa in 2h10''22 precedendo di 5'' il kenyano Micah Kogo e di 6'' il connazionale Gebregziabher Gebremariam. Tra le donne, successo dell'atleta del Kenya Rita Jeptoo in 2h26'24'' davanti all'etiope Meseret Hailu e alla connazionale Sharon Cherop.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018