Excite

Marquez contro Le Iene, botte agli inviati e insulti all'Italia 'Siete mafia': il video

  • Le Iene
Le Iene hanno denunciato, durante la puntata della trasmissione del novembre, quello che è accaduto con Marc Marquez e la sua famiglia. Gli inviati Stefano Corti e Ale Onnis hanno infatti raccontato l'aggressione subita grazie a un documento audio, visto che la videocamera con le immagini è stata distrutta durante la colluttazione. E per non farsi mancare niente, i familiari del campione di MotoGp sono arrivati anche insulti all'Italia della "mafia".

Leggi anche: la stampa spagnola accusa i cronisti italiani di aver aggredito Marquez

La registrazione racconta come si sono svolti i fatti: Marc Marquez, insieme alla sua famiglia, è stato intercettato dalle due Iene a pochi metri da casa per ricevere la 'Coppa di Minchia' con la volontà di ironizzare sull'incidente di Sepang. Il pilota spagnolo, però, non ha preso bene lo scherzo, reagendo male e allontanandosi rapidamente. Il fratello e il padre di Marc Marquez hanno invece proseguito nel battibecco, degenerato in una vera e propria aggressione in cui la videocamera è stata sottratta con violenza all'operatore per essere distrutta insieme alle schede di memoria che avevano registrato quanto accaduto. Insomma, una versione totalmente diversa da quella riportata dalla stampa spagnola che aveva parlato di spintoni alla famiglia del campione spagnolo di MotoGp. Non contento Marquez senior quando ha sentito Italia ha subito parlato di "mafia".

Le Iene hanno anche spiegato che esiste un video dell'aggressione, realizzato dalla madre di Marc Marquez che ha ripreso tutto dal balcone di casa. Stefano Corti e Ale Onnis, perciò, hanno chiesto in ben 4 lingue di tirare fuori il filmato che mostra come si sono davvero svolti i fatti. Un fatto che getta ancora più un cono d'ombra sulla condotta del pilota spagnolo della Honda.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018