Excite

Marta Bastianelli positiva al doping, niente Pechino

Secondo caso in un mese di doping nel ciclismo dopo Riccardo Riccò. Marta Bastianelli, ciclista, campionessa Juniores e medaglia d'argento ai Mondiali di Verona, si era sottoposta il 5 luglio ad un controllo antidoping avvenuto per i campionati europei under 23 ad Arona.

Le foto di Marta Bastianelli

Il doping nel ciclismo, qual è la tua posizione?

Ieri i risultati del test che mettono fine al sogno di Pechino 2008 per l'atleta. Alla Bastianelli è stata rivelata la presenza nel sangue della fenfluramina, un derivato anfetaminico, anoressizante, indicato in tutti i tipi di obesità, usato per le diete dimagrenti, messo ormai fuori commercio per i suoi effetti collaterali.

"Se l'analisi verrà confermata - ha detto il presidente del Coni, Gianni Petrucci - saremo inflessibili. Marta Bastianelli ha tradito il Coni, la federazione e il mondo del ciclismo".

Marta Bastianelli ha ammesso di aver usato la fenfluramina ma invoca la buona fede: "Mi sono rivolta al mio farmacista di fiducia per una mistura di erbe utile al drenaggio. Come sempre ho voluto leggere l`elenco dei prodotti utilizzati e tra questi c'era il benflorex, che non figura tra le sostanze proibite. Dalle analisi di laboratorio risulterebbe, invece, che quel prodotto contiene anche il principio attivo che è all'origine della mia positività. Ma io come potevo saperlo?".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017