Excite

Massa: ‘non sono il n°2’! Ah no...?

Rombano i motori della Formula 1 e dall’Ungheria, dove domani cominceranno le prove libere, a prendere la parola è Felipe Massa al centro di tutte le attenzioni per due motivi principali: il primo è che qui lo scorso anno ha rischiato prima la vita e poi l’occhio a causa di un detrito che gli è finito a 300km/h sul casco, il secondo è il sorpasso del Gp di Germani che lo ha etichettato come secondo pilota Ferrari, anche se, a sentire lui, non è così.

Non sono il pilota n.2 della Ferrari. Il giorno che dirò di essere il secondo pilota smetterò di correre – e continua- qui vincerò!’. Belle parole certo, ma anche se continua a negare quel che è successo la cosa è più che palese, l’unico che non la vuole ammettere è lui: ‘Ho parlato con tutti all'interno del team -continua Massa - Come ho detto io non sono qui per correre, sono qui per vincere. E finché sarò nella condizione di farlo dovremo andare fino in fondo e lottare per la vittoria. Io sono un professionista. Io lavoro per il team e ognuno deve capire il mio punto di vista. Tutti sanno quanto questo sia importante. Basti ricordare cosa accadde nel 2007 e 2008. - riferendosi al campionato vinto da Kimi Raikkonen e a quello perso da lui l’anno dopo - Se la squadra ha davvero la possibilità di vincere il Mondiale, io voglio il meglio per la squadra’.

Il punto è che Massa a questo punto deve capire le gerarchie della squadra. Non è più il 2007 quando c’era Raikkonen, pilota forte ma che non sapeva né di carne né di pesce, ora c’è Alonso, pagato vagonate di soldi e chiamato a vincere, che questo a Massa piaccia o meno! Il box Ferrari poi non è certo paragonabile a quello McLaren dove corrono due campioni del mondo: se Massa capirà di essere il pilota n°2 di casa Ferrari tutto di guadagnato, se continuerà invece ad ostinarsi in questa maniera forse è il caso che qualcuno al cavallino faccia la voce grossa perché davvero non se ne può più di vederlo offeso col musone ogni volta che gli ricordano dove deve stare... d’altronde come dice lui ‘è per il bene della squadra’.

 (foto © LaPresse)

Guarda le immagini dell’incidente capitato a Massa lo scorso anno

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019