Excite

Massa sta meglio, ma il suo futuro da pilota è a rischio

Felipe Massa sta meglio, ma il suo futuro da pilota è appeso ad un filo. Mentre da tutto il circus della F1 arriva unisono il calore di tutti coloro, avversari, amici e colleghi che vivono la quotidianità insieme a lui, la sua situazione celebrale sta dando segni di netto miglioramento, il problema principale rimane la possibilità che Massa possa perdere parte della vista, cosa che metterebbe in crisi il suo futuro nella F1.

Guarda su Excite Video il terribile incidente di Felipe Massa durante le prove del Gp d’Ungheria

A dare lo notizia è lo stesso professor Robert Veres, che ha operato il pilota della Ferrari, e senza mezze misure ha messo in luce quelli che potrebbero essere i futuri riscontri di questo grave trauma: "Ha subito dei danni all'occhio - ha detto oggi rispondendo ad una domanda dei giornalisti – Al momento non sappiamo se potrà tornare a correre o no, dobbiamo valutare esattamente il danno subito da Massa. Il medico ha spiegato che morfologicamente l'occhio non evidenzia danni, ma non se ne conosce la funzionalità residua ". La risposta certa arriverà nel momento in cui potrà aprire completamente l’occhio ferito.

La notizia più confortante riguarda però indicazioni di natura neuro cerebrale che non hanno fatto riscontrare problemi a livello del cervello, dato anche le sue risposte agli stimoli e alle sollecitazioni che i medici gli hanno sottoposto sono state positive, cosa che, continua il dott. Veres, evidenzia come lui si stai riprendendo: “Ha una contusione al cervello, ma sta bene ora. Una contusione focale, causata dall'impatto con l'oggetto metallico che lo ha colpito. Le condizioni attuali sono serie, ma non critiche - ha detto Veres - ma in questo tipo di incidenti possono tornare critiche da un momento all'altro". Si aspettano i prossimi esami per sciogliere la prognosi in maniera definitiva.

Intanto nell’ospedale di Budapest, dove è ricoverato, amici e parenti gli fanno visita, tra i quali c’è stato anche Rubens Barrichello in mattinata, si ipotizza comunque uno spostamento del pilota nella clinica di parigina Pitiè-Salpetriere su sollecitazioni di Jean Todt; tra gli altri oggi è arrivato anche il Presidente della Ferrari Montezemolo che ha dichiarato come: "Felipe è con noi da quando era un ragazzino, è un membro importante della famiglia Ferrari da tanti anni, speriamo tutti possa rimettersi al più presto". Il Presidente della Ferrari ha poi anche parlato del futuro del pilota e della stagione Ferrari: "Se sono fiducioso? Sì, perché Felipe è curato molto bene. E' un ragazzo di grande temperamento. Un suo ritorno per Valencia (la F1 si ferma per una breve pausa estiva, riprenderà sul circuito spagnolo il 23 agosto) credo sia impensabile - conclude -, comunque vedremo nei prossimi giorni cosa succederà. Nelle prossime 48 ore si potrà avere un quadro più preciso poi decideremo, prima dobbiamo sincerarci delle condizioni di Felipe".

Eh si perché qualcuno la Ferrari la deve pur guidare, specie se come è stato detto obiettivo minimo della Rossa è raggiungere il terzo posto nel Mondiale costruttori, ed è quindi già tempo di fare nomi e cognomi per capire chi affiancherà, salvo un rapido e insperato recupero di Massa, Raikkonen per il resto della stagione. Il candidato numero 1 ora sembra poter essere il collaudatore Ferrari Marc Genè che ha recentemente vinto la 24 di Le Mans, anche se altri nomi hanno preso piede in queste ore, tra i quali Liuzzi, Fisichella e Badoer, anche se piacciono le ipotesi surreali di Alonso in Ferrari da subito, difficile dato il suo contratto con la Renault e addirittura Michael Schumacher, che da parte sua ha augurato tutto il meglio possibile al suo amico Felipe: "Stamattina ho sentito che non c'erano novità rispetto a ieri sera, tutto sembra sotto controllo. Posso solo incrociare le dita e sperare che Felipe recuperi bene - dice Schumacher dal suo sito ufficiale -. Ovviamente sono rimasto scioccato come tutti nella squadra quando ho visto le immagini. Ho cominciato subito a chiamare in continuazione per conoscere le condizioni di Felipe. Ora posso solo dire: – e a questo augurio fa eco anche tutta la redazione di Excite - Felipe, guarisci presto".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017