Excite

Master di Augusta, dopo il primo giro ecco i protagonisti

Il Master di Augusta è cominciato e dopo il primo giro arrivano notizie decisamente incoraggianti da quasi tutti i protagonisti che particolarmente ci interessano in questa manifestazione. Ma innanzitutto la cerimonia.

Il Torneo è iniziato alle 7.40 con Arnold Palmer e Jack Nicklaus (l’orso d’oro), due grandi stelle del passato, che hanno dato il via ai giochi: ‘Non mi sono messo le lenti a contatto stamattina, quindi non ho visto dov'è andato il mio tiro – ha scherzato Nicklaus -. Non mi ero mai dovuto alzare così presto qui ad Augusta: mai iniziato a giocare alle 7.40 del mattino. Ora però l'ho fatto e mi sono divertito, così come ieri al Par 3 e martedì alla cena. Questa tradizione dell'Honorary Starter è molto bella, sia io che Arnold ci siamo divertiti. Mi ricordo la mia prima volta qui: ero giovane e non avevo la minima idea di chi fossero quei due che davano inizio al torneo. Sono certo che anche i giovani giocatori di oggi non sappiano minimamente chi io sia’.

E via ai giochi: il primo degli azzurri a scendere in pista è Matteo Manassero che al termine del primo giro e della giornata quindi riesce a tenere testa, o almeno fa il possibile, al canadese Mike Weir e all’inglese Lee Westwood, chiudendo la prima giornata al 22° posto a -1, mica male per il più giovane partecipante nella storia a questo torneo. Scende in campo dopo di lui Francesco Molinari con l'americano Chad Campbell e l'inglese Paul Casey, ed a fine del primo giro anche per lui un ottimo piazzamento ma soprattutto un gran bel gioco che lo porta a 17° a -2; infine parte Edoardo con lo spagnolo Miguel Angel Jimenez e l'americano Luicas Glover, dei 3 quello più in difficoltà e che oggi dovrà sudare parecchio per passare il taglio.

C’è poi Tiger Woods: se qualcuno pensava non fosse in forma s’è sbagliato di grosso. Per ora Tiger è 7° a -4, in testa c’è il veterano Fred Couples con -6, ma soprattutto fa piacere vedere che i suoi colpi non sono affatto arrugginiti ed anzi ce la sta mettendo tutta: ‘E' stata una grande giornata - ha commentato Woods, autore di 2 eagle - Il pubblico mi ha aiutato tantissimo. Arrugginito? No, ho preparato il torneo in modo perfetto’.

Anche Manassero è molto soddisfatto di sé: ‘Sono molto soddisfatto, ho giocato molto bene in tutte le componenti del gioco. Potevo anche fare qualcosa di meno, però dai va bene così. Iniziare con un birdie è il miglior modo. Il mio colpo migliore è stato l’ultimo: il putt con cui ho salvato il par qui alla 18. Anche il ferro alla uno è stato un gran colpo. Mi sento fortunato. Westwood mi ha fatto i complimenti. E poi felice di vedere Watson in cima alla classifica’. Bene anche Francesco Molinari: ‘Sono molto soddisfatto. La mia prima uscita, non potevo sperare di meglio. Né facile, né difficile. Non voglio sembrare presuntuoso, ma è un campo come un altro preparato da Major. Ho giocato bene dal tee al green senza mai fare disastri. Peccato per un paio di bogey evitabilissimi, però ci sta di sbagliare dei colpi. Un po' sorpreso da Watson in cima alla classifica. Tutti i Major che gioco, lui sta sempre lassù’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019