Excite

Mercedes, la stampa si interroga… ‘favorisce Schumi?’

La Formula 1 rumoreggia dopo il Gp di Montmelò, soprattutto la stampa tedesca in questi giorni sta sottolineando senza mezze misure l’atteggiamento quantomeno sospetto della Mercedes che pare stia favorendo, senza nemmeno nasconderlo troppo, Michael Schumacher.

Ci sono state delle modifiche alla macchina, e questo va bene, ma quello che fa sgranare gli occhi è che prima di queste Schumi era lentissimo, mentre Rosberg lottava per il titolo, Montmelò invece ha espresso valori completamente opposti: ‘Quello che mi sorprende – commenta dell’ex pilota di F.1 Hans Stuck, sulla TZ, tabloid di Monaco - è che, all’improvviso, Nico Rosberg, dopo la modifica delle Frecce d’argento, è stato più lento di Michael. Spero solo che sia stata soltanto un fine settimana storto, per Rosberg. E non mi auguro che la Mercedes voglia sacrificare le qualità di Nico, che l’avevano pur sempre portato al secondo posto nel mondiale, per fare una macchina per Schumacher. Sarebbe stupido e scorretto’.

Insomma clima teso perché l’idea generale che in Germani si sono fatti, come sottolinea bene Eddie Jordan, ex pilota dall’occhio lungo e ora commentatore per una tv inglese: ‘Non facciamoci illusioni. Sotto Ross Brawn vale sempre un solo principio: un solo pilota conta nel team. E qualsiasi sia stato compagno di Schumacher, non è mai contato niente’. Intanto a Montecarlo si tornerà alla vecchia vettura a passo accorciato, ma sarà l’ultima volta perché da lì in poi si userà sempre la vettura a passo lungo…. Staremo a vedere che accadrà!

E se una coppia sta per scoppiare in Ferrari quantomeno il clima è più sereno dato che le posizioni dei piloti non le sta scegliendo la scuderia ma la pista, e così sia Alonso che Massa pensano solo a sistemare la macchina per fare uno scherzetto come si deve alla Red Bull: ‘Montecarlo è un appuntamento unico nel calendario – ha detto Alonso sul sito della Ferrari - tutti noi piloti vogliamo prima o poi vincere su questo tracciato ma anche le squadre e gli sponsor tengono in maniera particolare ad un successo in quella che è la gara più conosciuta al mondo. Attenzione alle sorprese perché in passato qui sono state competitive delle vetture che altrove non lo erano: è quindi ancora più difficile fare un pronostico. Magari potrebbe toccare a noi essere la sorpresa, visto che c'è già chi dice che non avremo delle chance o chi pensa di avere certamente un vantaggio’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019