Excite

Miami Open 2015: Djokovic batte Murray e vince per la quinta volta in Florida

  • Getty Images

Ci ha creduto Andy Murray ma alla fine si è dovuto arrendere, come spesso gli è capitato in carriera, alla maggior classe di Novak Djokovic. Ci sono volute quasi tre ore per aggiudicare l’Open di Miami disputatosi sui campi di Key Biscaine. Djokovic si è imposto col punteggio di 7-6, 4-6, 6-0, relegando lo scozzese al ruolo di eterno secondo. Murray si è visto passare davanti Federer, Nadal e Djokovic, probabilmente tre dei migliori tennisti di ogni tempo. Roba da far venire l’esaurimento nervoso a gente con poco carattere.

Murray, invece, è riuscito persino a togliersi grosse soddisfazioni. Chapeau allo scozzese. Djokovic dal canto suo ha infilato il quinto successo sul cemento della Florida ed ha messo in fila i due tornei americani più prestigiosi dopo lo US Open, Key Biscaine e Indian Wells. Lo score del serbo, cinquantuno vittorie su settantaquattro finali disputate, è impressionante.

Leggi il report delle semifinali del Miami Open 2015

E’ probabile che Murray abbia gettato al vento la vittoria nel primo set quando ha perso ben due break di vantaggio. Una volta arrivato al tie break Djokovic si è imposto abbastanza facilmente mettendo con le spalle al muro il vincitore di Wimbledon 2013. Murray, però, è abituato a scalare le montagne per raggiungere le sue vittorie e nel secondo set si mantiene in scia portandosi sul 5-4.

Guarda gli highlights della finale tra Djokovic e Murray

Djokovic perde il servizio a zero e si va al terzo set. Il serbo, solitamente allegro, si fa prendere dalla furia e riesce a portare a casa persino un avvertimento da parte dell’arbitro di sedia. La furia passa dalla testa alla racchetta e per Murray non c’è più nulla da fare. Djokovic gioca a velocità supersonica colpendo le righe a destra e a manca.

Leggi le news sul tennis

Murray non fa nemmeno in tempo a rendersi conto di quello che sta succedendo che si ritrova sotto 4-0. Da lì al 6-0 finale è solo questione di risolutezza. Se Djokovic gioca così anche sulla terra battuta potrebbe fare un pensierino al Grande Slam.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018