Excite

Mickelson ed Els, stop al golf per stare vicini alla famiglia

Quando la vita ti pone di fronte certe sfide bisogna fermarsi e e trovare la forza di affrontarle a testa alta. A Phil Mickelson, il numero 2 del golf mondiale con 43 vittorie in carriera di cui tre majors, la sorte ha riservato un’amara notizia, o per meglio dire l’ha riservata a sua moglie, che ha scoperto di avere un cancro al seno.

E così Phil si è fermato, e per starle vicina e per lottare insieme a lei in ogni moneto di questa difficile situazione, rinunciando sia al Byron Nelson Championship a Dallas nel quale era impegnato in questo week end, sia al Crowne Plaza Colonial, nel quale la prossima settimana avrebbe dovuto difendere il titolo. Ma la vita è anche questa, e la scelta di Phil Mickelson è stata quella di correre dalla moglie dopo essersi scusato con i suoi sporti avversari che si sono subito uniti al suo dolore, tra gli altri anche Tiger Woods, Scott Verplank e John Daly.

Una sorte molto simile è toccata ad un altro grande del golf, Ernie Els, che recentemente aveva abbandonato, almeno temporaneamente i campi per stare accanto al figlio Ben, a cui tre anni fa è stato diagnosticato l'autismo. Notizie terribili che non si sanno come affrontare, come ha rivelato in un’intervista al Guardian: "Da quando ho saputo della malattia di mio figlio non sono riuscito più a dare il meglio. Ero distratto, ho anche iniziato a bere. Ma ora stiamo reagendo tutti. Soprattutto Ben. E' lui ciò che conta per me, in questo momento".

Il dolore e la malattia quando colpiscono non guardano in faccia a nessuno, l’unica speranza è che queste situazioni si risolvano al meglio, dando a ciascuno la possibilità di essere felici, anche se nella vita vera molto spesso non è così.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017