Excite

Tony Cairoli vola in Olanda: domina nonostante l’infortunio

Super Tony Cairoli sulla prima uscita nella sabbia delMondiale di motocross che dopo la prima prova in Bulgaria arriva in Olanda e regala soddisfazioni al nostro Tony Cairoli, una vera forza della natura che trova il successo nonostante l’infortunio al ginocchio subito nei primi minuti della prima manche bulgara.

Tony Cairoli è campione del mondo 2010

Sembrava che nemmeno dovesse partire, invece lui accende la moto e vola come nulla fosse, vincendo la prima manche e accontentandosi del secondo posto dietro al compagno di squadra Max Nagl (poi secondo assoluto) in gara 2. Ora il distacco nei confronti di Steven Frossard, che è primo in classifica generale si è già accorciato, Tony infatti è risalito fino al quarto posto, ed il Mondiale è ancora lunghissimo.

'Non mi aspettavo assolutamente di salire sul podio dopo il GP della Bulgaria, perché non potevo quasi camminare, quindi sono super soddisfatto – spiega Tony Cairoli - Io sulla sabbia mi trovo sempre a mio agio anche se oggi non ero sciolto come al solito però è bastato per vincere il GP. Non sono soddisfatto di come ho corso, non mi sono divertito, ero un po’ sbilanciato, però super contento di aver vinto per il terzo anno di fila qui in Olanda’.

Tutti si chiedono come abbia sopportato il dolore: ‘Non l’ho sentito tantissimo, soltanto quando sbagliavo una curva e mettevo giù il piede o all’atterraggio di un salto e il ginocchio si muoveva. Nella seconda manche invece il dolore si è fatto sentire di più. Nella seconda manche dopo 20 minuti ero veramente stanco. Sono arrivato alla fine cercando di non fare errori per mantenere una velocità ottimale. Sulla sabbia comunque riesco a gestirmi un po’ come voglio, magari sul duro sarebbe stato più difficile. Sono partito male poi ho recuperato quindi sapevo che potevo fare una bella gara ma no se avrei tenuto tutti 40 i minuti’. E’andata alla grande, comunque conclude: ‘Il Mondiale è ancora lunghissimo’.

Classifica Campionato Mondiale Mx1: 1) Steven Frossard (FRA, Yamaha), 85 punti. 2) Nagl Maximilian GER (KTM), 80 pt; 3 Desalle Clement (BEL, Suzuki), 78 pt; 4) Antonio Cairoli (ITA, KTM), 72 pt; 5) David Philippaerts (ITA, Yamaha), 63 pt; 6) Rui Goncalves, POR, Honda, 62 pt: 7) Jonathan Barragan ESP (Kawasaki), 53 pt; 8) Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), 52 pt; 9) Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), 45 pt; 10) Steve Ramon (BEL, Suzuki), 42 pt.

Foto: commenti-motori.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019