Excite

Mondiali di nuoto, dopo 15 anni la rivincita azzurra

Poche ore e avremo una possibilita’ di riscatto, una possibilita’ che Roma aspetta da 15 anni, era infatti il 1994 quando la Capitale ospito’ l’ultima edizione italiana della competizione mondiale, che per l’Italia fu un vero e proprio sfacelo.

Guarda le foto del Village Roma '09

E’ cambiato tutto da allora, in vasca oggi, da quel lontano ’94, ci sono campioni conosciuti e apprezzati in tutto il mondo, campioni che scenderanno in piscina per fare risultato, per far echeggiare nel Foro Italico l’inno di Mameli che in quella data risuono’ solo dopo la strepitosa vittoria del settebello azzurro, una vittoria che concluse un ciclo strapitoso, fatto di Olimpiadi, Europei e Mondiali, tutto in tre anni, tutto grazie al trascinatore, Radko Rudic.

Tieniti sempre aggiornato sui Mondiali di Roma grazie allo Speciale Mondiali di Excite

In quel Mondiale non eravamo competitivi, «E’ il nostro livello, ciò che siamo ora», disse una giovane Federica Pellegrini, non certo la campionessa di ora che macina record su record e che in vasca si presenta come favorita, ma non e’ tutto qui. Infatti da quella data i nostri azzurri sono cambiati, grazie agli ori di Rosolino e Fioravanti ci siamo fatti conoscere a Sidney 2000 e poi c’e’ stato pure Magnini con due Mondiali nei 100, la gara piu’ bella, e poi lei Federica, bellissima e fortissima, orgoglio della nostra bandiera nelle vasche romane.

Domani si comnicia con i tuffi, giusto per entrare nel clima delle competizioni prima della cerimonia inaugurale di sabato, e poi via in immersione mondiale fino alla fine dei giochi, in un crescendo di emozioni che passera’ dalla gare di nuoto al Foro a quelle di fondo sul litorale, da affrontare tutte a testa alta, perche’ siamo l’Italia e quest’anno va a gridato a gran voce.

Guarda il calendario delle gare di nuoto di Roma 2009 sullo Speciale Mondiali di Excite

Non sara’ facile, non solo noi siamo cambiati, e allo stato attuale delle cose la vasche popolano di mostri sportivi con i loro costumi super, e chissa’ cosa potra’ accadere in una competizione come questa dove le motivazioni stanno a mille, dove ci si gioca una stagione, una ca rriera. I nomi sono cambiati, non ci sono piu’ in vasca Stefano Battistelli, Emanuele Merisi o Luca Sacchi, e nemmeno piu’ c’e’ in vasca quell’ Alexander Popov che vinse sia i 50 che i 100, anche se i nomi di oggi non fanno meno paura, basta pensare a Phelps o ai francesi Bosquet o Bernard, giganti potenti e precisi, tutta gente che ha un solo obiettivo in testa.

Ma noi siamo l’Italia, in Italia, e qui ci giochiamo la faccia di fronte al mondo. Poche ore perche’ le emozioni comincino, poche ore perche’ l’adrelina salga, poche ore al tripudio della folla, alla festa, alle lacrime alle grida, ai record...Tutto questo sta per cominciare, ed Excite e’ pronto a raccontarvelo, non perdetevi il nostro Speciale Mondiali.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017