Excite

Mondiali di Shangai: Scozzoli d’argento, Setterosa da favola

Bravo, bravo, semplicemente bravo! Che gioia ha regalato Fabio Scozzoli agli amanti del nuoto andandosi a prendere una medaglia d’argento in una gara difficilissima dei Mondiali di Shangai 2011, i 100 rana, stabilendo anche tra le altre cose, un nuovo record italiano (59''42) che già aveva abbassato ieri.

Rivivi su Excite le prove dei nostri azzurri ai Mondiali di Shangai 2011

Una medaglia bellissima con solo il norvegese Dale Oen, oro in 58"71 che riesce a piazzarsi davanti a lui, mentre alle sue spalle, bronzo si piazza il sudafricano Cameron Van Der Burgh (59"49), ma ciò che forse stupisce di più è l’assenza dalle prime tre posizioni del fortissimo giapponese Kosuke Kitajima (oro alle Olimpiadi di Atene 2004 e Pechino 2008) che si ferma al 4° posto.

Guarda il programma di tutte le gare dei Mondiali di Shangai 2011

E' un argento molto bello – ha commentato Scozzoli -. Ieri pensavo di non aver sbagliato niente, oggi penso di aver sbagliato qualcosa, però va bene. Ho nuotato comunque molto bene. Il giorno della gara vengono fuori mille dolorini, ma solo perché te la fai sotto. Ho imparato a capire che dipende solo da me e non dagli altri. Poi quello che vale vale, è arrivato l'argento e va bene così. E' veramente quello che ci voleva per arrivare al 2012 con i giusti presupposti, il sogno di una vita’. Una prova di forza quella di oggi che carica in vista di Londra: 'Non pensavo di essere andato così forte, ho battuto Kitajima, fuori da ogni immaginazione - conclude -. Salire sul podio è molto bello ma quando sei lì fai fatica a rendertene conto, sono emozioni molto forti. E' un argento mondiale che vale più di quello di questo inverno. Ho dimostrato di difendermi in vasca lunga e corta e il merito è di chi lavora con me. Ci vediamo domani che ci sono già i 50’.

Guarda tutti i risultati di tutte le gare disputate ai Mondiali di Shangai 2011

Eh si perché domani toccherà ancora a lui a difendere i nostri colori, proprio come hanno fatto le bravissime ragazze del Setterosa che, battendo l’Australia ai rigori 14-12 (8-8 dopo i tempi regolamentari, 9-9 dopo i supplementari) e sono entrate in semifinale dalla porta principale, dove affronteranno la Grecia che si è imposta sull’Olanda per 12-10.

Siamo solo al 50 per cento delle potenzialità - dice il ct, Fabio Conti - il pregio di queste ragazze è il cuore: meritano rispetto soprattutto da chi non glielo ha portato per mesi. Il segreto è la serenità che in sei mesi abbiamo costruito, qualche cannonata addosso ci ha fatto bene visto come hanno reagito. E c'è stato anche un arbitraggio molto maschile, le mani addosso ci penalizzano’.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019