Excite

Mondiali di Shangai, tanto legno nel fondo, ma il Setterosa và

Non sono molte le soddisfazioni che ci stanno regalando questi Mondiali di nuoto 2011 nelle acque libere, infatti dopo la delusione di Cleri arriva anche quella di squadra con la nostra nazionale che chiude medaglia di legno, ovvero 4° posto, nel 'Team Event' da 5 km.

Rivivi su Excite le prove dei nostri azzurri ai Mondiali di Shangai 2011

In acqua c’erano Luca Ferretti, Nicola Bolzonello e Rachele Bruni che hanno chiuso con il tempo di 58'00'', una prova di pochissimo non sufficiente per raggiungere la medaglia di bronzo che si aggiudica la Germani in 57’44, mentre l’oro e l’argento se l’aggiudicano rispettivamente gli Stati Uniti in 57'00’’ e l’Australia in 57'01": ‘Questa gara l'avevamo già fatta agli Europei – spiega Luca Ferretti - e ci aspettavamo tanto. Dispiace per la medaglia, ma si tratta pur sempre di un quarto posto mondiale. Dopo la 10 km volevo subito rimettermi a nuotare. Rispetto a ieri sono andato molto meglio e credo di aver dimostrato di non valere il 28esimo posto’.

Guarda il programma di tutte le gare dei Mondiali di Shangai 2011

Guarda tutti i risultati di tutte le gara disputate ai Mondiali di Shangai 2011

A proposito di Nicola Bolzanello c’è poi da segnalare un 4° posto anche nella 5 km singolare dove vince invece il solito Thomas Lurz in 56'16"6; argento al greco Spyros Gianniotis in 56'17"4 e bronzo al russo Evgeny Drattsev in 56'18"5. Stessa sorte nel femminile pure per Rachele Bruni, a soli 2 secondi dalla medaglia di bronzo: oro alla svizzera Swann Oberson in 1h00'39"7.

Chi gioisce invece è il Setterosa che vince la terza partita su tre, questa volta contro la Cina, padrona di casa, e raggiunge il primato in classifica non l’accesso diretto ai quarti. Una battaglia durissima contro le cinesi finita 10-9 (4-2; 2-1; 3-3; 1-3), e grande soddisfazione in tutto l’ambiente: ‘Volevamo fare la partita e ci siamo riusciti – spiega il ct Fabio Conti -, mettendo in crisi una squadra come la Cina. Il gioco che facciamo noi fa disperdere molte energie, per questo si può essere soggetti a dei cali. Ed è quello che è successo, e la rimonta delle cinesi è sicuramente dovuta a qualche errore di troppo da parte nostra’.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019