Excite

Mondiali di volley 2010, l’Italia pesca il Brasile

Sorteggio al limite della malasorte per le azzurre di ct Massimo Barbolini per la prima fase del Campionato Mondiale di volley 2010 che si terrà in Giappone. L’Italia infatti pesca subito due fra le formazioni più forti, il Brasile campione olimpico in carica e l'Olanda vicecampione d'Europa; a completare il girone ci sono poi la Repubblica Ceca, il Portorico e il Kenya.

Leggi la notizia della vittoria delle azzurre nella Grand Champions Cup

Di certo alle azzurre sarebbe potuta andare meglio, ma c’è anche da dire che l’Italia parte tra le grandi favorite e cercare conferme fin da subito è importante per il morale, anche se in questa formula a 24 squadre con 6 formazioni per ciascuno dei 4 gironi lascia aperti ampi margini di qualificazione dato che a passare sono le prime 4 squadre per ogni gruppo. Nella seconda fase si giocheranno poi 2 gironi da 8 squadre ed in caso di qualificazione le azzurre se la vedranno contro le prime 4 del Pool C composto da Stati Uniti, Cuba, Germania, Croazia, Kazakhistan e Thailandia. Il Pool A è invece composto da Giappone, Serbia, Polonia, Perù, Algeria e Costarica, mentre nel Pool D sono presenti Russia, Cina, Corea del Sud, Turchia, Canada e Dominicana.

"E' un girone tosto come ci immaginavamo – ha commentato ct azzurro Barbolini - abbinato per la seconda fase ad un gruppo altrettanto difficile. Ma stiamo parlando di Campionato del Mondo e in quell'ambito di facile non c'è nulla. Sotto un certo punto di vista può essere anche un vantaggio: un girone difficile ed equilibrato ti obbliga ad entrare subito con la massima concentrazione, ma l'equilibrio può anche servire a recuperare eventuali piccoli passaggi a vuoto. Rispetto al 2006 è un sorteggio diverso. Allora avevamo poche squadre forti da incontrare e l'errore non era difficilmente recuperabile, non si poteva mai sbagliare. Qui mi aspetto grande equilibrio e dovremo giocare diverse 'finali'".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017