Excite

Mondiali nuoto al termine, bilancio positivo

Record venuti giù come pezzi di "go down", tifo da palcoscenici calcistici, spettacolo in acqua. Il mondiale di nuoto di Roma 2009 chiude i battenti con un bilancio positivo.

Non sono mancate le polemiche, legate soprattutto all'utilizzo dei cosiddetti "supercostumi", i body supertecnologici aboliti a partire dall' 1 gennaio 2010, quando si tornerà al tessuto, anche se ancora resta da capire se sarà possibile utilizzare costumi interi o solo a pantaloncino.

E' stato il mondiale di Federica Pellegrini: "indimenticabile" lo ha definito la fuoriclasse azzurra, che a Roma ha incontrato il Papa e il suo "mito", Franziska Val Almsick. Federica si è presa tutto quello che la capitale poteva darle: oro nei 200 e 400 stile, tre record mondiali.

Tra i protagonisti il tedescone Paul Biedermann, il solito Michael Phelps (battuto proprio dall'asso teutonico nei 200 stile libero) che, dato in ritardo di condizione, si è aggiudicato 5 ori e un argento, e il brasiliano di origini italiane Cielo Filho, imbattibile nella velocità, padrone assoluto dei 50 e 100 stile.

Chi non dimenticherà Roma2009 sarà Alessia Filippi, la regina di casa: "Sono ultrasoddisfatta, vincere un mondiale nella mia città è una cosa incredibile, di quelle che potrò raccontare ai miei figli. Adesso non mi fermo, non ne ho bisogno. Quindi dopo le vacanze si riparte". Roma2009 saluta tutti, appuntamento a Shangai2011, quattordicesimo appuntamento con il mondiale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017