Excite

Montecarlo, vince ancora Button ma la Ferrari s’è ripresa

Finalmente si può dare una buona notizia per la Ferrari. Si, perché a Montecarlo la Ferrari c’è, e non è solo una macchiolina rossa che naviga nelle retrovie, ma lì, sul podio, accanto ai due della Brawn Gp che rimangono su un altro pianeta, ma che non sono più così lontani.

Raikkonen si piazza al terzo posto, e anche lui, Iceman, trova spazio per un sorriso in una stagione che di sorrisi è stata avara, e non lo nega, anche se il lavoro è ancora lungo: "Dobbiamo essere contenti del terzo e quarto posto. Certo il terzo posto non mi soddisfa ma è un buon risultato per la squadra. Non è la prima volta che perdo una posizione partendo dalla seconda piazza, loro avevano le gomme morbide e sono stati favoriti". E dietro di lui anche Massa che con il quarto posto porta a casa punticini preziosi per la classifica, anche se gli 86 punti della Brawn contro i 17 della Ferrari non lasciano certo sperare troppo per il futuro: "Abbiamo fatto vedere che abbiamo una macchina competitiva - ha spiegato il brasiliano - abbiamo fatto il giro più veloce della gara, lottato sempre. È stato un peccato, perché ho trovato subito Button che usciva dai box davanti a me alla seconda sosta. Potevo facilmente arrivare terzo. Sono però contento, abbiamo fatto una gara incredibile, con un passo molto buono, dobbiamo continuare così". Dietro i primi quattro a punti anche l'australiano Mark Webber (Red Bull), il tedesco Nico Rosberg (Williams), lo spagnolo Fernando Alonso (Renault) e il francese Sebastien Bourdais (Toro Rosso).

La davanti però c’è un Button che non lascia spazio a nessuno, nemmeno a Barrichello, destinato dalla nascita al secondo posto ma che fa il suo lavoro fin dall’inizio, l’unico posto in questa pista parecchio noiosa dove è possibile fare un sorpasso, e ne sa qualcosa anche Hamilton che ci ha provato finendo rovinosamente contro le barriere di protezione chiudendo la sua gara in 12° posizione.

Chi se l’è goduta davvero è Jenson Button, che guida la classifica piloti con 51 punti: "La gara è stata dura all'inizio ma poi nel finale è stato tutto perfetto ho vinto in modo pulito. Rubens era dietro di me. All'inizio abbiamo avuto dei problemi con i pneumatici morbidi poi tutto è tornato normale, ma è stato un week end fantastico, con una squadra favolosa. Abbiamo provato che il pacchetto funziona e quindi andrà bene anche nelle prossime gare. Vincere qui è una sensazione strana. Si corre vedendo il mare e alla fine, quando sei al comando la cosa peggiore è se si inizia a pensare che se arrivi alla fine vinci e questo è pericoloso perché inizi a mollare, c'è una parte della mente che pensa solo a questo. Negli ultimi due giri ho dovuto concentrami due giri per guidare con il mio passo e godermi il momento speciale di vincere a Montecarlo".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017