Excite

Montezemolo duro con Schumi: “In bocca al lupo"

Montezemolo ha il dente avvelenato, ed un po’ lo si capisce pure. Firmato il via libera a Schumi per il suo passaggio alla Mercedes GP di Ross Brawn, ora il Presidente del Cavallino si toglie qualche sassolino dalle scarpe in occasione del tradizionale appuntamento di Natale con la stampa italiana e straniera: "Dopo Raikkonen in Ferrari abbiamo il gemello di Schumacher, a cui a 41 anni è venuta una gran voglia di correre. Fino a un mese fa Schumi aveva detto che avrebbe rinnovato l'accordo e confermava di concludere la sua carriera in Ferrari, anche se non come pilota".

"E' straordinaria la storia dei gemelli – ha continuato il presidente della Ferrari -. "Preferisco pensare al gemello vero, quello che ci ha dato tanto, che a quello vestito di altri colori. Sono stato io a fargli tornare la voglia di correre, quando gli chiesi di sostituire Massa. Per dieci minuti continuava a rifiutare, poi si convinse a farlo, perché per lui la Ferrari era tutta la sua vita. Rinunciò per i problemi al collo, quando malgrado l'antisportività di Frank Williams, quello col tono spocchioso degli inglesi quando, senza esserlo, credono di poter spiegare agli italiani come essere sportivi, ottenemmo di fargli fare un test al Mugello. Gli dispiacque molto. La Ferrari è una famiglia che, però, non ha macchina e soldi da offrire a suo fratello, a differenza della Mercedes. Penso che 41 anni non siano 35, ma con Ross Brawn credo che il gemello possa fare bene. In bocca al lupo".

Insomma brutta storia il passaggio in Mercedes,e anche se da buon padre ha deciso di concedere il suo benestare e ovvio che Montezemolo si senta tradito da una persona con la quale ha condiviso tante emozioni: "Ci siamo parlati ieri - ha concluso - mi ha spiegato tutto. Schumacher è prima di tutto un amico, ha dato molto alla Ferrari e ha ricevuto tanto, è una sua scelta, una sua decisione. Mi ha detto che ha una gran voglia di farlo e il dottore gli ha detto che sta bene. Io rispetto il suo desiderio perché non posso offrirgli nient'altro. Certamente vedere uno Schumacher con una tuta diversa dalla rossa farà un grande effetto non solo a me ma a tutti i tifosi della Ferrari".

Si, farà un effetto strano, ma Schumi si sa, prima di essere un uomo Ferrari, prima di passare alla Mercedes, prima di tutto, è un patrimonio automobilistico, e anche se con un’altra tuta sarà uno spettacolo vederlo ancora correre su una monoposto di F1.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017