Excite

Moto Gp, buona la prima! Vince Stoner , Rossi è 7°

Spettacolo abbiamo chiesto e spettacolo abbiamo avuto nella prima gara di Moto Gp del circuito di Losail in Qatar che ha sancito un dominio netto di Stoner che, una volta presa la prima piazza e aver giocato un po’ con Pedrosa, prende il largo e vince facendo il vuoto dietro di sé. Dietro di lui Lorenzo che viene fuori sulla distanza e si mangia Pedrosa, 3° alla fine. 4° e 5° posto tutto italiano con Dovizioso e Simoncelli, 6° Spies che batte Valentino, al 7° posto, dopo una bella sfida vinta però dall’americano.

Guarda le foto del Moto Gp del Qatar

LA GARA: Rossi parte bene ma la differenza tra le moto si nota subito dai primi giri dove le Honda ufficiali di Stoner, Pedrosa e Dovizioso vanno come il vento, con unico intruso Jorge Lorenzo, l’unico che sembra avere il passo per stare dietro ai più veloci.

Anche Simoncelli tiene il botto con una 5° posizione stabile dietro a Dovizioso, mentre tra una sportellata e l’altra Stoner e Pedrosa piano piano fanno il largo tra gli altri facendo capire che il Qatar, come d’altronde avevano evidenziato le prove, è roba loro.

Delude abbastanza Ben Spies che se la gioca con Barbera per il 7° posto prima e poi piano piano cerca di mettere nel mirino Valentino Rossi, il quale purtroppo nonostante tiri a manetta la sua Ducati non riesce a ridurre il gap con Simoncelli: le Ducati sono di un altro pianeta. Fuori quelli del team Pramac, compreso Capirossi che si arrende dopo una botta con il compagno di squadra De Puniet, che di fatto ne elimina due in colpo solo.

Quando mancano 14 giri Pedrosa è davanti a Stoner, mentre al 3° posto c’è Lorenzo; Simoncelli fa pelo e cotropelo a Dovizioso che scuote la testa per un sorpassone con botta finale che il Dovi non manda giù, poi staccato di più di un secondo Valentino al 6° posto con Ben Spies che gli si avvicina sempre di più: chiude le file un irriconoscibile Toni Elias, campione del mondo in Moto 2 ma oggi completamente fuori dai giochi.

Ad 11 giri dalla fine Spies trova il guizzo buono per superare Valentino, ma non è finita perché Rossi lo ripassa subito e lo stesso fa Stoner su Pedrosa di forza prendendosi la prima posizione: lì davanti ci sono solo loro due con Lorenzo che guarda stabile al 3° posto , lasciando il Dovi ed il Sic a lottare per il 4° posto… Stoner mette la marcia ed inizia a fare il vuoto, tra lui e Pedrosa il distacco cresce e Lorenzo si fa vedere negli specchietti dello spagnolo della Honda ufficiale.

A 8 giri dal termine mette la quinta Lorenzo che come suo solito viene fuori sulla distanza , mette nel mirino Pedrosa e lo sorpassa con un occhio davanti a Stoner ed uno dietro a Pedrosache non cede le armi, anzi punge di continuo. Spies intanto passa Rossi e per il 6° posto è gara vera tanto che Vale rischia pure di scivolare nella bagarre ed adesso che si stabilizzano i tempi ci si rende conto che Valentino sarebbe potuto tranquillamente stare con Simoncelli e Dovizioso, ma l’inizio è stato fatale.

A 5 giri è lotta: Pedrosa lotta con Lorenzo per il 2°/3° posto, Simoncelli con Dovizioso per il 4°/5° e Vale se la vede con Spies per il 6°/7°, tutte coppie appaiate dietro a Stoner che ormai è imprendibile.

ULTIMO GIRO: Stoner domina fino al traguardo, al secondo posto c’è Lorenzo che da un secondo buono a Pedrosa al 3° posto; al 4° posto Dovizioso davanti a Simoncelli, poi Spies, Rossi, Edwards, Hayden, Aoyama, Crutchlow , Barbera ed Abraham.

Insomma le Ducati dominano, con unico intruso Jorge Lorenzo: Valentino però c’è, è solo la prima gara ed i tempi hanno dimostrato che c’è margine di miglioramento.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020