Excite

Moto GP, la M1 è pronta per il 2009

Si accendano i motori perché la MotoGP è alle porte e il dott. Rossi quest’anno ha una M1 che fa spavento. La moto è stata presentata, un bolide con più di 200 cavalli che ai due piace molto, e che di sicuro è destinata a far venire male di testa a Stoner e compagnia.

Le idee sono chiare un po’ per tutti, o almeno per tutti in casa Yamaha. Rossi sa che è il più forte, Lorenzo sa che a Vale non si sta dietro, quindi tutti si augurano un finale di stagione con podio Yamaha tipo Rossi – Lorenzo, ma c’è di sicuro tutta una concorrenza che non starà a guardare, concorrenza che rischia di diminuire causa i gravi problemi economici, e anche Valentino è abbastanza preoccupato dalla crisi “Sono molto preoccupato per il numero delle moto in griglia perché nel 2008 eravamo solo 19, quindi poche. Speriamo che Kawasaki rimanga perché altrimenti diventeranno 17 e si dovrà cercare qualche soluzione per avere più moto al via. Forse ci vorrebbero moto un pò meno sofisticate e meno costose”.

Il Dottore ora avrà il tempo necessario anche per trovare il giusto assetto per la sua moto, un lavoro che compie sempre con la massima precisione, perché quando la moto è perfetta lui è imprendibile “Ho avuto l’occasione di provare il prototipo 2009 sia a Valencia, poco, ma soprattutto a Jerez e sono stato molto veloce: la moto sembra migliorata e sono stato più veloce rispetto alla versione 2008. Sono molto fiducioso, anche se il lavoro è solo all’inizio e dobbiamo usare questi mesi prima di aprile per migliorare ancora la M1 versione 2009. A Sepang - continua Valentino - la settimana prossima useremo la nostra moto, userò le mie due moto, quelle che materialmente saranno le moto che userò in gara, quindi bisogna farci subito amicizia e trovare... un buon feeling. Stiamo lavorando tanto sul motore e stiamo cercando di migliorare l’accelerazione e penso che sia questa l’area in cui dovremo concentrarci di più”.

Il box Yamaha è tutto sommato sereno, forse anche perché Lorenzo, nonostante sia uno dei piloti migliori in circolazione ben sa che il numero 1 è sempre Valentino, quindi la situazione è molto serena e ognuno lavora per ottenere i risultati migliori, e anche il dott. Rossi lo sa bene “Nel nostro team ci sono due piloti molto forti ed entrambi i piloti partono per vincere il mondiale. Ci siamo trovati molto bene nel 2008 e quindi continueremo anche nel 2009. Penso che Lorenzo sarà uno dei miei principali avversari, perché ha un anno di esperienza in più e quest’anno c’è il "monogomma", quindi partiremo pari e sarà un avversario molto difficile da battere. A parte Jorge secondo me il rivale principale sarà Stoner. Anche Pedrosa sarà molto veloce, e poi Lorenzo”.

La moto c’è, i piloti anche, i test stanno per cominciare, e c’è da starne certi, anche questa sarà una grande stagione.

  • Caratteristiche della YZR-M1 2009
  • Motore: Raffreddato a liquido, quattro cilindri in linea con albero motore a croce, quattro tempi.
  • Potenza: Oltre 200 cavalli (147KW).
  • Velocità massima:Oltre 320 km/h.
  • Trasmissione: Cambio a 6 marce estraibile con varie possibilità di scelta rapporti.
  • Telaio:Deltabox a doppia trave in alluminio, con varie possibilità geometriche di angolo di sterzo, interasse, altezza. Forcellone in alluminio.
  • Sospensioni:Forcella rovesciata ed ammortizzatore Ohlins, entrambi con regolazioni di precarico molla, smorzatore idraulico in compressione ed estensione regolabile ad alte e basse velocità. Varie configurazioni di leveraggio posteriore disponibili.
  • Cerchi: Marchesini, diametro 16.5 pollici per ant. e post., disponibili in varie larghezze.
  • Pneumatici: Bridgestone, diametro 16.5 pollici per ant. e post., disponibili in slick, intermedie, bagnato e intagliate a mano.
  • Freni: Brembo, ant. doppio disco diametro 320mm in carbonio e doppia pinza con 4 pistoncini contrapposti. Posteriore disco singolo diametro 220mm in acciaio e pinza con 2 pistoncini contrapposti.
  • Peso: 148 kg, conforme al regolamento FIM.

  • La presentazione della Yamaha M1 2009

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017