Excite

MotoGp: Lorenzo vince al Mugello. Dovizioso 3°, Valentino 5°

  • Infophoto

In casa Yamaha, si esulta per il pokerissimo di vittorie stagionali infilato ieri da Jorge Lorenzo. Lo spagnolo si è imposto infatti anche al Mugello davanti a Pedrosa e Dovizioso, bene Rossi, giunto 5° al traguardo.

"Non sono stato poi così tanto veloce rispetto a Pedrosa e Dovizioso", dichiara Lorenzo "all'inizio è stata durissima, perché mi stavano entrambi alle calcagna, poi sono riuscito ad andare più veloce ed alla fine il vantaggio è aumentato".

Lo spagnolo non vuol sentir parlare di mondiale: "E' impensabile, mancano ancora troppi gp e si tratta sempre di gare imprevedibili. Ad esempio ad Assen sembrava tutto ok, ma l'errore di Bautista risultò fatale, così come Stoner ha sbagliato in Germania. La Yamaha è forte, ma non abbiamo più modifiche da poter effettuare, la Honda nei test proverà cose nuove".

Infine, una battuta sul moto-mercato: "Rossi sarebbe un ottimo rinforzo, ma è la marca che deve decidere. Se Yamaha vuole un pilota io non posso far altro che aprire la porta".

In casa Honda c'è delusione, Dani Pedrosa si sfoga così: "Ho provato sempre a vincere, ma Dovizioso mi rallentava, quando sono andato al secondo posto le cose sono andate meglio, ma era troppo tardi. Nel finale la ruota posteriore mi si è scaldata troppo, avevo paura dell'effetto chattering".

Soddisfatto Valentino Rossi: "Da due settimane siamo alle prese con un nuovo setting e sta andando tutto molto bene. Restano problemi di inserimento in curva e nelle prove, laddove gli altri riescono a limare 4-5 decimi ed io no.Non è questione di lavoro, qui alla Ducati danno tutti il 110%, è la Desmosedici che è una moto contraria al mio stile".

Infine parola ad Andrea Dovizioso, il quale ci scherza su: "Ormai sono abituato al terzo posto, potevo fare meglio, ma è già un grande successo esser riuscito a salire sul podio davanti a questo pubblico meraviglioso".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019