Excite

Moto Gp scossa, forse Tomizawa era già morto

Aleggiano terribili sensazioni nell’aria del Motomondiale e naturalmente tutto ruota intorno alla morte Tomizawa, il pilota giapponese della Moto 2 che ha perso la vita domenica a Misano: il sospetto più atroce è che sia morto sul colpo, ma affinchè lo spettacolo potesse continuare, che tutti abbiano taciuto fino all’inizio della Moto Gp.

Guarda il video dell’incidente mortale di Shoya Tomizawa

Fanno specie le parole di Lorenzo appena sceso dalla moto mentre riceve l’annuncio e risponde. ‘Si, si, lo sapevo’, come a testimoniare che tutti quegli indizi (l’ambulanza scelta invece dell’elicottero, la lentezza della stessa a lasciare Misano, il modo stesso in cui è stato raccolto da terra il giovane pilota), costituissero molto più di una prova.

E allora non basta certo un annuncio a placare la rabbia per la scomparsa di un così giovane talento, specie nel momento in cui ci si rende conto che se fosse morto in pista e non fuori dall'autodromo si dovrebbe aprire un'inchiesta diversa da parte della magistratura: si cercherà in questi mesi di andare a fondo della questione, se non fosse per il rispetto dovuto ad un ragazzo che su quella moto ci ha messo tutta la sua vita.

Esplicative anche le parole di Valentino Rossi: ‘quando ho visto l'ambulanza andare così piano ho capito’… ma se per tutti allora il sospetto era così fondato, perché si è corsa la Moto Gp? Perchè nessuna bandiera rossa? Perché lo champagne sul podio? Fino a che punto lo spettacolo deve andare avanti?

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019