Excite

MotoGp 2015, Marquez ribatte a Rossi: 'Mi attacca perché si sta giocando il Mondiale'

  • Getty Images
Marc Marquez ha replicato alle critiche di Valentino Rossi sul presunto aiuto tra spagnoli che favorirebbe Jorge Lorenzo rivale del Dottore per il titolo mondiale della MotoGp 2015. "L’attacco di Valentino Rossi di ieri mi ha sorpreso, Ma penso che bisogna capire la situazione, lui si sta giocando il Mondiale", ha detto Marquez in conferenza stampa

Leggi anche orari e diretta tv di Sepang 2015 del mondiale di MotoGp

Il pilota spagnolo della Honda, fuori dai giochi per la conquista del titolo, ha puntualizzato: "Io non voglio entrare in questa guerra". Rossi "deve lottare con Lorenzo, lo deve battere in pista. Lui ha il talento sufficiente per farcela", ha commentato Marquez dimostrandosi equidistante nel duello in casa Yamaha che rischia di provocare strascichi anche per la prossima stagione. Nello specifico, per, il campione della Honda sottolinea: "Valentino è il più grande motociclista della storia, quello che ha detto logicamente mi dispiace. Io in gara faccio il mio 100% e quindi non capisco dove voglia arrivare. In Australia ho anche battuto Lorenzo togliendogli dei punti, non capisco cosa intenda Rossi".

Rossi aveva accusato il pilota Honda: "In Australia si è visto che Jorge ha un nuovo fan, Marquez, che mi ha rallentato e lo ha spinto a sfuggire e aiutato a portarmi via punti". Il suo ragionamento è stato circostanziato: "A tre giri dalla fine Lorenzo era in testa e Marc stava rallentando sia me, sia Iannone. A quel punto siamo passati di forza e lui ha reagito. Ha capito che la situazione gli stava sfuggendo di mano ed è andato a prendere Lorenzo perché comunque lui corre per vincere". Ma Marquez ha respinto gli addebiti al mittente.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018