Excite

MotoGp 2015, Valentino Rossi presenta il ricorso al Tas contro la penalizzazione a Valencia

  • Getty Images
Valentino Rossi ha presentato, attraverso i suoi legali, il ricorso contro la penalizzazione da scontare a Valencia, nell'ultima gara del mondiale di MotoGp 2015. Il pilota della Yamaha ha chiesto l'annullamento, o almeno la riduzione, della sanzione, comminatagli a dopo la caduta di Marc Marquez a Sepang. L'obiettivo è quello di sfruttare gli altri video circolati nei giorni seguenti all'incidente, da cui si evince la provocazione del pilota spagnolo.

Vedi la situazione di classifica nel mondiale di MotoGp 2015

"I patrocinatori del pilota della Yamaha hanno depositato appello al Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna contro la decisione", ha scritto in un comunicato l'avvocato Massimiliano Maestretti di Lugano. La mossa era stata già anticipata in mattinata da un articolo della Gazzetta dello Sport. Dal punto di vista pratico, Valentino Rossi ha chiesto la riduzione del taglio di 3 punti sulla patente da pilota, che ha provocato la sua retrocessione nella griglia di partenza della prova in programma a Valencia.

La notizia è stata confermata anche dalla Federazione internazionale: "Il signor Valentino Rossi ha presentato ricorso contro la decisione presa dalla direzione gara del Gran Premio Shell Malesia Moto a Sepang , penultima prova del Fim MotoGP Gran Premio di campionato del mondo , e confermata dai commissari sportivi Fim, di sanzionare con 3 punti di penalità il signor Rossi. Appellandosi alla Corte di Arbitrato dello Sport, il signor Rossi chiede l'annullamento o la riduzione della penalità". Il pronunciamento del Tas di Losanna arriverà venerdì 6 novembre, nella prima giornata di prove libere a Valencia. In caso di accettazione del ricorso, Valentino Rossi potrebbe prendere regolarmente parte alle qualifiche e determinare la sua posizione sulla griglia di partenza.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018