Excite

MotoGp, Giappone: Lorenzo vince e riapre Mondiale, Marquez 2° e Rossi 6°

  • Getty Images

Sembrava essersi arreso e invece nel weekend di Motegi ha riaperto i giochi. Jorge Lorenzo è riuscito nell'impresa di fermare Marquez anche in Giappone e, dopo l'Australia, ha vinto ancora con Marc Marquez a inseguire. Ora, con la settima vittoria stagionale e il secondo posto del leader, il maiorchino si presenta all'ultimo appuntamento mondiale di Valencia con 13 punti da recuperare.

"Ho fatto un azzardo solo oggi - ha detto Lorenzo - quello di scegliere la gomma morbida. Il mio obiettivo era scappare subito e con la mescola soffice, date le temperature, credevo che il rendimento sarebbe anche migliorato verso fine gara. Questo non è successo, ma sono riuscito a gestire tutti i giri. Sono in una forma fisica e mentale ottima. L'ho capito quando ho iniziato a girare in 1.46, mentre gli altri non riuscivano a fare il mio ritmo".

Un'ottima gara quella di Lorenzo che ha spiazzato tutti sin dalla partenza, talmente perfetta da sembrare anticipata. Alle sue spalle, ancheValentino Rossi aveva fatto una buona partenza ma ha poi sbagliato nella stessa curva per due giri di fila, andando largo e scivolando indietro. Rossi ha poi lottato per la sesta posizione, mentre avrebbe potuto guardare le spalle a Lorenzo, lasciato solo con le due Honda ufficiali ad inseguirlo. "Ho fatto una gran bella partenza - ha detto il Dottore -ma quando sono arrivato alla curva 11 non ho avuto la necessaria potenza nei freni per impostare la curva, sono andato lungo e ho perso due posizioni. Nel giro successivo è accaduta la stessa cosa. È stato un mio errore perchè avrei dovuto ricordare di non avere abbastanza potenza in frenata in quel punto. Dopo questi problemi ho cercato di dare il massimo. Il mio ritmo non era male e ho pensato di poter arrivare quarto, ma non sarebbe comunque stato abbastanza per il podio".

Sul podio anche Dani Pedrosa, mentre avanti a Rossi anche Stefan Bradl (Honda), quinto, e Alvaro Bautista (Honda), quarto. Il migliore tra i piloti con la Ducati è stato l'americano Nicky Hayden, nono a 37 secondi da Lorenzo, mentre Dovizioso ha chiuso decimo a quasi 43 secondi dal vincitore.

Valencia, tre due settimane, sarà decisiva: Lorenzo e Marquez si presenteranno nella stessa situazione di Valentino Rossi e Nicky Hayden nel 2006. All'epoca Valentino arrivo all'ultima gara del mondiale con 13 punti di vantaggio su Hayden (come Marquez su Lorenzo), ma perse la gara per una caduta.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018