Excite

Motogp in Qatar, Rossi: "Sono da podio", Dovizioso: "Losail è un bel circuito, Ducati ok"

  • Getty Images

A Losail, in Qatar, il primato è della Ducati. Lo stabilì Casey Stoner nel 2008. Oggi l'australiano non c'è, dopo aver decisodi salutare la compagnia al termine della stagione scorsa. "Non mi diverto più", disse. La casa di Borgo Panigale punta a farlo, gettandosi definitivamente alle spalle gli ultimi due mediocri campionati, ad iniziare proprio dal circuito posizionato dalle parti di Doha e da cui scatterà la nuova sfida.

Andrea Dovizioso e Nicky Hayden recitano un coro che è musica per i Ducatisti. I due piloti sprigionano fiducia alla vigilia di un gran premio particolare per vari motivi. E' il primo della stagione, si correrà di sera e per quattro giorni anziché i canonici tre, last but not least, vedrà svolgersi le qualifiche secondo il nuovo regolamento che prevee turni eliminatori.

"Le caratteristiche del circuito di Losail si adattano molto bene alla Ducati", spiega il pilota forlivese "Possiamo lottare per le prime posizioni, il nostro passo non è lontano dai primi. Purtroppo nei test non siamo mai riusciti a fare una intera simulazione di gara, il degrado delle gomme, perciò, è un interrogativo".

"Non vedo l'ora che inizi la stagione", aggiunge Hayden "i test invernali sono andati bene, abbiamo fatto dei progressi parecchio interessanti e sono curioso di sapere come andrà. L'asfalto a Losail è liscio, senza ondulazioni, sono convinto che la nuova Desmosedici possa darci grosse soddisfazioni. Su questo circuito ho sempre fatto bene".

E spostiamoci alla Yamaha, dove Valentino Rossi e Jorge Lorenzo avranno vita dura rispetto alla verve dimostrata nei test invernali da Dani Pedrosa e Marc Marquez.

"Anche se ho vinto 9 mondiali e 105 gare mi sento sempre sotto esame", ha dichiarato "The Doctor" "Se una prova non va bene divento sempre più vecchio. In Qatar non sarà facile, ho dei dubbi sul telaio nuovo perché non ho avuto modo di provarlo più a fondo. Mi basterà essere con Lorenzo davanti alle Honda e puntare quindi al podio".

In casa Honda, Dani Pedrosa appare impaziente: "Sarà interessante valutare il nuovo format delle qualifiche. I test invernali ci hanno dato grosse soddisfazioni, ora non vedo l'ora che la stagione inizi".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018