Excite

MotoGp, Yamaha. Valentino Rossi: "2014: sei gare per decidere se smetto o no"

  • Getty Images

Sei gare per decidere il futuro. Pe capire quale sarà il suo prossimo traguardo. La stagione di MotoGp è appena finita ma Valentino Rossi ha voglia di guardare avanti, al futuro e, eventualmente, a un possibile addio.

Il Dottore non esclude la possibilità di poter lasciare le corse alla conclusione della prossima stagione, mentre è sempre in cerca di conferme sulle sue reali chance di competere ancora ai massimi livelli nella MotoGp. "Se sono qui e voglio continuare a correre- ha spiegato Rossi -nel 2014 dovrò stare davanti, più vicino ai primi tre".

Vale, tornato alla Yamaha dopo le tante delusioni in Ducati, si è dovuto accontentare di posizioni da comprimario in questa stagione sempre dietro al terzetto spagnolo Marquez-Lorenzo-Pedrosa anche se è tornato alla vittoria ad Assen. Così la prossima stagione diventa decisiva: "Da febbraio a giugno i test e le prime sei gare saranno cruciali per decidere se continuare o smettere di correre in Motogp a fine stagione. A me piacerebbe continuare ancora un paio d'anni, ma solo se sono competitivo", ha spiegato.

Valentino ha, dunque, chiarito quale sarà il suo futuro e si è dato una sorta di ultimatum nel corso di un'intervista che Sportmediaset trasmetterà nello speciale che ripercorre i temi principali della stagione 2013, Rossi ha lasciato anche intendere come il rapporto con l'ex capotecnico Jeremy Burgessfosse professionalmente sfibrato da molto tempo: "Spiegare troppi particolari di ciò che non andava potrebbe essere un problema, allora è meglio che si pensi che è stata una bizza del pilota".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018