Excite

Nadal e Contador "dopati" su Canal Plus

"Atleti spagnoli. Non vincono per caso" è il titolo dello spot satirico mandato in onda durante la trasmissione satirica "Les Guignols" in programma sull'emittente francese "Canal Plus".

Nel primo spot pubblicitario, un pupazzo con le sembianze di Nadal "gonfio di muscoli" si ferma ad un distributore di benzina, compra una bottiglietta d'acqua, e subito dopo urina nel serbatoio della sua macchina, che riparte velocissima.
La macchina verrà poi fermata dalla polizia dopo aver raggiunto la velocità di 280 km all'ora, grazie al carburante "particolare".

Il video degli spot di 'Canal Plus' con Nadal e Contador

Nel secondo spot satirico, protagonista è un pupazzo con le sembianze di Alberto Contador vincente grazie al sangue "dopato", e testimonial di un'improbabile campagna di donazione del sangue, che salverebbe vite umane.

Gli spot sono andati in onda dopo la squalifica per doping di Contador dei giorni scorsi.

Non sono mancate le polemiche in terra iberica, e la Rfet, la federtennis spagnola ha querelato Canals plus, invitando altri organismi sportivi di Madrid ad unirsi nella querela.

In una nota, la Rfet ha espresso tutto il suo disappunto. "In questa occasione sono stati superati tutti i limiti e la Rfet non può tollerare che i nostri sportivi siano ingiuriati e disonorati. In questa occasione sono stati superati tutti i limiti e la Rfet non può tollerare che i nostri sportivi siano ingiuriati e disonorati".

Per la satira francese, il Nadal di gomma presente nello spot rappresenta il simbolo di un movimento che negli ultimi anni si è imposto in numerose discipline: calcio, ciclismo, tennis, motori, basket, seguite dall'Operazione Puerto, l'indagine che vede al centro dell'attenzione il dottor Fuentes, lo scienziato del doping spagnolo alla quale facevano affidamento molti atleti spagnoli.

Non è mancata la reazione di Nadal agli spot provocatori: "I francesi sono ossessionati dal tema doping. Penso che noi abbiamo già pagato più del dovuto."

Continua lo spagnolo: "Il primo video ok, ma farne un altro è troppo è satira ma può influenzare negativamente la percezione di chi li guarda, ricordando i trionfi pagnoli degli ultimi anni, come i suoi 6 Roland Garros, gl iEuropei di Calcio nel 2008, i Mondial idi calcio nel 20120, gli europei di basket nel 2011. "Merito di una grande generazione di atleti espressa dal mio paese. Naturalmente c’è un pizzico di fortuna, ma è il frutto della serietà e della costanza negli allenamenti e di grandi sacrifici".

Nadal se la prende anche con l’ex tennista Yannick Noah, che aveva accusato gli atleti spagnoli, rei di possedere una "pozione magica": "E’ intollerabile soprattutto se detto da un ex tennista. Molti non sanno nulla di questo sport, lui invece conosce benissimo come avvengono i controlli. Io da inizio anno sono già stato sottoposto a quattro test, non è possibile eludere i controlli o ingannare il sistema antidoping".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018