Excite

Nba, in finale di East i Bulls 1-0 su Miami. I Thunder in finale in West

Miami si mette le mani dei capelli vedendo come giocano i Bulls: la prima sfida della finale finisce 103-82 con un super Rose e un LeBron imbrigliato nella difesa avversaria. 39 punti di Durant invece chiudono i conti per Oklahoma contro Memphis, i Dallas aspettano in finale.

Ecco tutti i match ed i risultati dei play off Nba 2011

FINALE EAST: CHICAGO BULLS – MIAMI HEAT 103-82 (Serie: 1-0)

Se questi giocano così sono dolori! Ecco cos’avranno pensato i Miami Heat impattando nella notte in gara 1 della finale di East contro i Chicago Bulls che, in versione macchina da guerra, ammazzano qualsiasi concorrenza per 103-82.

Match equilibrato fino al 3° quarto, poi esplodono nell’ordine Derrick Rose, sempre più fenomenale con 28 punti a referto pure stanotte, ed i lunghi Deng (21) e Boozer (14), determinanti per forza e cattiveria agonistica che fanno esplodere tutta Chicago (specie quando inchiodano a terra LeBron). Onore agli sconfitti, soprattutto a Chris Bosh che prima di alzare bandiera bianca piazza un trentello, ma se James (15) e Wade (18) vengono imbrigliati a modo la squadra non gira, e la chiave è proprio questa. 1-0 per i Bulls e finisce qui, ma lo spettacolo è appena cominciato.

MEMPHIS GRIZZLIES – OKLAHOMA THUNDER CITY 90-105 (I Thunder chiudono la serie 4-3)

Finisce anche l’ultima serie di semifinali ancora rimasta in discussione e con il successo dei Thunder finalmente anche i Dallas hanno i loro avversari per la finale di Conference: Durant e compagni vincono 90-105 ed i sogni dei Grizzlies si schiantano contro un muro.

Trascinatore senza se e senza ma è Kevin Durant che si aggrappa a tutte le sue forze per tirare fuori dal cilindro ben 39 punti che gli valgono il titolo di migliore in campo e gli applausi dei tanti tifosi che di essere in finale ancora non ci credono: bravi anche Westbrook, 14 punti per lui e Harden che si ferma a 17. Per i Grizzlies invece sono dolori, anche perché la volgia di finale era tantissima: applausi comunque ai vari Randolph (17), Gasol (12), Conley (18) e Mayo (14) che per tutto l’anno hanno retto l’urto di una stagione difficilissima e giocata alla grande.

Foto: Nba.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020