Excite

Nba in piena crisi, si rischia lo stop del campionato

Grossi guai in Nba. Sulle orme della Nfl, la lega del football americano che, rischiando la bancarotta minacciava di non dare il via alla stagione (che alla fine ha trovato l’accordo ed ha quindi confermato il campionato 2011/2012), anche la Nba minaccia di mettere in scena la prossima stagione, ed a capeggiare la protesta sono i giocatori stessi.

Dallas vince il titolo e Nowitzky è Mvp

Già perché causa la vertenza economica nei confronti dei giocatori appunto, questi ultimi infatti avrebbe minacciato di non giocare le partite se questa non si risolverà, si è verificata una situazione così grave da far dire al direttore esecutivo dell'associazione dei giocatori Nba (Nbpa), Billy Hunter: ‘Se dovessi scommettere, in questo momento direi cancellazione’.

Dallas è campione, le foto

Tutta una questione di interessi in buona sostanza che riguarda il mancato rinnovo del contratto collettivo, il quale in buona sostanza ha fatto allontanare le due parti, giocatori e proprietari, che vorrebbero entrambi guadagnare di più (come si già non guadagnassero abbastanza), ed in qualche modo ridistribuire gli incassi che ora prevedono il 57% dei guadagni ai giocatori: ‘Da 6 o 7 anni – continua - c'è un nuovo gruppo di proprietari che hanno pagato per le loro franchigie e ora, tutto sommato, vogliono tenere i piedi al caldo. Deve succedere qualcosa – conclude Hunter - che entrambi possiamo usare come leva per salvare la faccia’.

In buona sostanza oltre alla crisi economica di questo periodo anche la crisi sportiva si fa sentire non poco, un vero dramma per gli States che figuratevi se potranno premettere che il campionato più amato non vada in scena… tanto fumo in buona sostanza, vedremo chi la spunterà in questo braccio di ferro.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019