Excite

NBA play off: San Antonio sul 2-2 con i Clippers, Cleveland avanti con polemiche

  • Getty Images

La domenica dei play off NBA ha regalato un verdetto ed un risultato inaspettato. Ad Est i Cleveland Cavaliers hanno battuto per la quarta volta di fila i Boston Celtics ed hanno raggiunto le semifinali di Conference con un secco 4-0. A specchio rispetto ai Golden State Warriors che hanno riservato, ad Ovest, lo stesso trattamento ai malcapitati New Orleans Pelicans. La seconda gara della giornata è stata quella tra San Antonio Spurs e Los Angeles Clippers. I californiani sembravano avviati all’ennesima eliminazione ed invece si sono imposti con forza sul campo di Duncan e compagni.

La partita dei Cleveland Cavaliers non ha detto molto dal punto di vista tecnico. I Celtics hanno messo tutto quello che avevano in campo ma il divario tecnico e di organizzazione di gioco è stato semplicemente troppo ampio. In campo, però, si sono verificati due episodi che rischiano di minare il cammino della squadra di Lebron James.

Leggi le news sulla NBA

Kevin Love è uscito malconcio da uno scontro non proprio amichevole con il centro dei Celtics Kelly Olynyk. Per Love si parla di distorsione alla spalla. L’ala grande dei Cavs rischia seriamente di saltare gara 1 della semifinale di conference, nel caso dovesse esserci qualcosa di più l’assenza potrebbe diventare ancora più lunga. J.R. Smith, invece, ha pensato bene di rifilare un pugno a Crowder e di sicuro la NBA non sarà tenera con la guardia dei Cavs che rischia una sospensione di tre quattro gare. Non poche.

Guarda l'infortunio a Kevin Love

Diverso il discorso per gli Spurs. Duncan e Leonard hanno ripetuto le prestazioni di gara due e tre, ma Parker, Ginobili e il supporting cast degli speroni sono venuti clamorosamente meno. Di contro i Clippers, guidati da un Chris Paul immarcabile, hanno sfoderato un’esibizione di tiro che ha sfiorato la perfezione.

Leggi le news sugli altri sport

Gara cinque, in programma tra due giorni, sarà decisiva. Difficile ipotizzare una rimonta degli Spurs con le gare così ravvicinate. Belinelli, poco utilizzato in gara quattro, e compagni dovranno riscattarsi ed è fondamentale l’apporto di Tony Parker perché Chris Paul se non è contrastato è in grado di girare la partita come un guanto. Un lusso che gli Spurs non possono permettersi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018