Excite

Nba, che notte! In campo Hornets, Lakers , Boston e Spurs

Nonostante il periodo nero di Belinelli che dopo il rientro non è ancora riuscito a mettere a segno più di 2 punti, i New Orleans Hornets vincono ancora e lo fanno contro i Washington Wizards, gente tosta guidata Nick Young che non a caso segna un trentello, ma è tutto inutile perché il match si chiude 89-97 a favore di Paul e compagni.

Proprio Paul è sempre in prima linea nel trascinare i suoi uomini con 15 punti, ma questa volta la star è Jason Smith che con 20 punti mette la firma sulla lapide dei Wizards arrivati a 35 sconfitte in regular season.

Tutto l’opposto per i Boston Celtics che di vittorie ne hanno portate a casa 37 (a fronte di sole 11 sconfitte), l’ultima nella notte contro i Sacramento Kings che se la sono giocata fino all’ultimo ma si sono dovuti arrendere a Ray Allen (22 punti), Garnett e Paul Pierce sul punteggio di 95-90.

Giocano anche altre 2 big nei 4 match totali della notte Nba, i Lakers e gli Spurs. Kobe e compagni hanno bisogno dell'overtime per chiudere contro i sempre temibili Rockets dove Kevin Martin (30 punti) e Louis Scola (24 punti e 15 rimbalzi) non avevano alcuna intenzione di cedere: per Bryant (32 punti), Gasol e compagnia questa volta i supplementari hanno detto bene, finisce 106 – 114.

E chiudiamo con gli Spurs che in casa hanno subito la furia di Portland e soprattutto di LaMarcus Aldridge che con 40 punti fa quasi metà del lavoro considerando che il match si è chiuso sull’86-99. Per San Antonio reggono il botto Tim Duncan e Manuel Ginobili ma alla fine è resa, anche se gli Spurs rimangono al comando con 40 vittorie e miglior team Nba.

Foto: nba.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018