Excite

Nba: Toronto cede nel finale, Belinelli si fa male

Grande prova dei New Orleans Hornets nella notte Nba appena trascorsa che battono nientemeno che gli Orlando Magic per 92-89, ma con un unico grosso guaio: Belinelli entra titolare, gioca un minuto e poi si distorce la caviglia per raccogliere un rimbalzo, fuori.

E così a coach Monty Williams non rimane che affidarsi a Marcus Thornton che questa volta lo ripaga con una bella prestazione fatta di 22 punti decisivi per stendere Howard (29 punti e 20 rimbalzi) e compagni ed interrompere un filotto di successi che andava avanti da 8 partite. Proprio l’asso di Orlando, Haward, commenta così il match: ‘Abbiamo sbagliato tanti tiri liberi e questo ci è costato, così come abbiamo gestito male diversi possessi decisivi, abbiamo commesso una lunga serie di errori che non ci ha messo nelle condizioni di vincere’.

E se Orlando gode Toronto soffre: reduce sempre da belle prestazioni con un sacco di punti segnati, in primis c’è Bargnani che anche questa sera ne segna 26, i Raptors hanno la sfiga che gli corre dietro, o una difesa che fa pena, scegliete voi. Si perché nonostante i 101 punti, anche gli Atlanta Hawks sono riusciti a vincere con 3 punti di scarto (104) trainati da Crawford (36 punti) e Johnson (26) in formato Alla Star Game: ‘Una partita dura. La sconfitta più pesante quest’anno perché ce l’avevamo in pugno – ha detto il Mago a fine incontro - , poi è successo di tutto. Io ho messo la tripla del +2, poi c’è stato quel fallo in attacco di Amir. Però bravi anche loro. Abbiamo giocato bene. Se non giochi bene contro Atlanta non arrivi a giocartela fino all’ultimo secondo. Rimane veramente l’amaro in bocca’.

Negli altri match dopo 13 vittorie di fila si interrompe la striscia positiva di Miami, fermata 111-115 da 24 punti e 14 rimbalzi di Blake Griffin e dei suoi LA Clippers che in questo modo passano lo scettro dei primi in classifica della East Conference nelle mani dei Celtics che invece vincono contro Sacramento. Sorridono anche i Lakers che a fatica alla fine stendono Golden State grazie a Bryant che solo negli ultimi 5’49’’ segna 17 punti (39 in tutto), mentre si arrende New York senza Gallinari contro gli Utah Jazz.

    Tutti I risultati:
  • LA CLIPPERS-MIAMI 111-105
  • GOLDEN STATE-LA LAKERS 110-115
  • INDIANA-DALLAS 102-89
  • CHARLOTTE-CHICAGO 96-91
  • BOSTON-SACRAMENTO 119-95
  • DETROIT-MEMPHIS 99-107
  • MILWAUKEE-SAN ANTONIO 84-91
  • HOUSTON-OKLAHOMA CITY 112-118
  • PHOENIX-NEW JERSEY 118-109 OT
  • UTAH-NEW YORK 131-125

Foto: nba.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018