Excite

Nuoto, è morto Dale Oen: fu oro nei '100 rana' davanti a Scozzoli

  • infophoto

Non si arresta il periodo buio dello sport mondiale che continua a mietere giovani vittime.
Il mondo del nuoto piange la scomparsa prematura del 26enne norvegese Dale Oen, campione del Mondo in carica sui "100 rana maschili" (ai mondiali di Shanghai dell'ano scorso) e medaglia d'argento alle ultime Olimpiadi di Pechino 2008.

Il nuotatore norvegese è stato trovato riverso nella doccia nel ritiro di Flagstaff in Arizona, colpito da infarto. Oen si trovava in ritiro con la sua squadra per prepararsi alle prossime Olimpiadi di Londra, con l'obiettivo di vincere la medaglia d'oro.

La morte di Dale Oen spegue l'impressionante serie di infarti e morti in campo negli ultimi due mesi sui campi di gioco: dalla tragica morte di Morosini alla morte di Bovolenta e fino al malore di Muamba, senza dimenticare la morte dell'ex portiere Mancini e dell'ex campione della Lazio Giorgio Chinaglia.

Non sono mancate le tantissime manifestazioni di solidarietà provenienti da tutto il mondo sportivo, da Cesar Cielo a Rebecca Adlington, da Eamon Sullivan allo sciatore norvegese Aksel Lund Svindal.

Dale Oen era il numero uno della rana mondiale ed era l'antagonista del nostro Fabio Scozzoli, che arrivò secondo (argento) ai Mondiali di Shanghai dell'anno scorso, dietro Dale Oen (oro).

Raggiunto dalla notizia, Scozzoli ha manifestato tutta la sua tristezza sulla sua pagina facebook: "NNon posso credere a questa notizia. Siamo troppo giovani per morire. Lascerà un vuoto incolmabile nella storia della rana mondiale".

Anche Filippo Magnini ("lo conoscevo.. Ci salutavamo quando ci vedevamo in piscina e c'era grande rispetto!!") e Luca Dotto (sono rimasto sconvolto... Lo conoscevo ed era un ragazzone gentile.. Non è giusto) hanno ricordato il campione norvegese su twitter, così come ha fatto il primo ministro norvegese, Jens Stoltenberg: "Alexander Dale Oen era un grande sportivo per un piccolo Paese. Sono vicino ai suoi amici ed ai suoi familiari".

Anche Kosuke Kitajima, 4 volte campione olimpico, che a Londra avrebbe trovato in Dale Oen il principale avversario, ha ricordato Oen con un messaggio: "Sono scioccato per la scomparsa di un amico e di un grande rivale".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018