Excite

Nurburgring, vince Webber! Barrichello furioso

Il Nurburgring non tradisce ed in Germania a farla da padrone sono leRed Bull, che con Webber primo e Vettel secondo piazzano una doppietta importantissima ai fini della classifica che riapre, almeno un po’, un campionato che tempo sembrava già assegnato.

Si perché le Brawn non combinano molto, quinto Button e sesto Barrichello, tra l’altro furioso con i box che lo hanno fatto rientrare, nell’assurda strategia delle tre soste, per primo nonostante la sua vettura fosse davanti rispetto a quella del compagno di squadra. "Perchè? Non lo riesco nemmeno io a capire", ammette il brasiliano a fine gara, "sono davanti a Button e mi fanno fermare per primo...La squadra ha dimostrato come si fa per perdere una gara", o semplicemente la Brawn ha fatto nuovamente capire che la prima guida è Button e deve vincere lui, lo hanno capito tutti tranne Barrichello, che dopo una vita da secondo si chiede ancora il “perché”…

E le Ferrari? Massa è terzo, dopo 9 gare arriva il primo podio, e anche se non c’è molto da festeggiare perché questa stagione per le rosse è una disgrazia, vedi anche la rottura del motore di Raikkonen che gli fa abbandonare la gara, vedere io colore rosso sul podio ci fa molto piacere,m sperando che l’anno prossimo le cose tornino alla “normalità”. La stessa cosa che spera pure Hamilton, scomparso dai teleschermi fino all’altro ieri e poi ricomparso con giri veloci e grandi prestazioni, questo poteva essere il Gp buono per far vedere che lui c’è ancora, ma una foratura inverosimile lo costringe fuori, e siamo da capo, peccato.

Chi invece non sta più nella pelle è il vincitore Mark Webber: "È stata una giornata incredibile - dice l'australiano - volevo vincere. Oggi dopo la pole ero messo nelle condizioni migliori. L'unica cosa che temevo era la pioggia, ma ha tenuto. Vincere è stato difficile, ho perso Rubens in partenza, c'e stato un contatto, non è nel mio stile, sono rimasto calmo e ho recuperato. È stato un inverno difficile per me dopo la frattura, ma il team è stato paziente con me, devo ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto, una giornata incredibile per tutti".

    Ordine d'arrivo:
  • 1. Mark Webber (Aus/Red Bull-Renault)
  • 2. Sebastian Vettel (Ger/Red Bull-Renault)
  • 3. Felipe Massa (Bra/Ferrari)
  • 4. Nico Rosberg (Ger/Williams-Toyota)
  • 5. Jenson Button (Gbr/Brawn-Mercedes)
  • 6. Rubens Barrichello (Bra/Brawn-Mercedes)
  • 7. Fernando Alonso (Spa/Renault)
  • 8. Heikki Kovalainen (Fin/McLaren-Mercedes)
  • 9. Timo Glock (Ger/Toyota)
  • 10. Nick Heidfeld (Ger/BMW-Sauber)
  • 11. Giancarlo Fisichella (Ita/Force India-Mercedes)
  • 12. Kazuki Nakajima (Gia/Williams-Toyota)
  • 13. Nelson Piquet Jr (Bra/Renault)
  • 14. Robert Kubica (Pol/BMW-Sauber)
  • 15. Adrian Sutil (Ger/Force India-Mercedes)
  • 16. Sebastien Buemi (Svi/Toro Rosso-Ferrari)
  • 17. Jarno Trulli (ITA/Toyota)
  • 18. Lewis Hamilton (GBR/McLaren-Mercedes) 1 giro, Kimi Raikkonen (Fin/Ferrari) ritirato a 26 giri, Sebastien Bourdais (Fra/Toro Rosso-Ferrari) ritirato dopo 42 giri.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017