Excite

Olimpiadi di Londra, Batki e ginnastica ritmica ok. Truppa 15°

  • Infophoto

Dopo due giorni a bocca asciutta, l'Italia ha ripreso la marcia nel medagliere ottenendo la sua diciottesima medaglia grazie a Martina Grimaldi, bronzo nella 10 km di nuoto. Oltre alla splendida prova di Martina, il nuoto può, finalmente, sorridere anche per la finale conquistata da Noemi Batki nella piattaforma da 10 metri.

Oscar Pistorius in finale 4x400, la fotogallery dedicata al sudafricano

"Sinora c'è stata tanta sfortuna", ha dichiarato ai microfoni di Sky Paolo Barelli, il presidente della Federazione italiana nuoto "Scozzoli era da medaglia, così come Tania Cagnotto, oggi finalmente è arrivata questa medaglia. Federica Pellegrini era e resta una grande professionista". Intanto, oggi si è disputata la finalina per il 7° e l'8° posto nel torneo di pallanuoto femminile, le azzurre hanno sconfitto le britanniche con il punteggio di 11 a 7.

Ottimo l'esercizio di Elisa Blanchi, Elisa Santoni, Romina Laurito, Anzhelika Savrayuk, Marta Pagnini e Andreaa Stefanescu, campionesse del mondo in carica di ginnastica ritmica. Le azzurre hanno chiuso al secondo posto nell' all-round a squadre dopo la prima rotazione: nell'esercizio con la palla hanno ottenuto 28.100, meglio di loro hanno fatto solo le russe, prime con 28.375. Al terzo posto la Bielorussia con 27.900.

Nel dressage Valentina Truppa, in sella a Eremo del Castegno, ha chiuso al 15° posto con il punteggio di 78.214. Primo posto per la britannica Charlote Dujardin, su Valegro, con 90.089 punti, l'olandese Adelinde Cornelissen su Parzival è argento con 88.196, terza e medaglia di bronzo l'altra britannica Laura Bechtolsheimer su Damon Hill con 84.339.

Nella vela il tandem azzurro Zandonà-Zucchetti, categoria 470, deve aspettare: gara rinviata per mancanza di vento. Nel ciclismo, Bmx, Manuel De Vecchi saluta la competizione ai quarti di finale. Atletica, attesa per la finale di questa sera, ore 20, che vedrà impegnati Fabrizio Donato e Daniele Greco nel salto triplo. Dalla boxe buone notizie per il superleggero Vincenzo Mangiacapre, che vola in semifinale.

E' caccia agli ultimi biglietti, 20 ore di fila per assicurarsi la possibilità di vedere da vicino le gare del weekend. Molto ricercati quelli della finale dei 5000 metri, dove il britannico Mo Farah, già medaglia d'oro nei 10000, parte favorito.

Si è registrata la protesta del premier ucraino Mikola Azarov: "Gli arbitri ci hanno tolto sei medaglie" e quella dell'ordine dei farmacisti della Turchia: "Schwazer dica in quale farmacia ha comprato l'Epo".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018