Excite

Olimpiadi, nuoto: Pellegrini in semifinale nei 200

  • Infophoto

L' amaro quinto posto ottenuto ieri sera da Federica Pellegrini nei 400 metri, alle spalle di Camille Muffat (oro), Allison Schmitt (argento), Rebecca Adlington (bronzo) e Lotte Friis, quarta, pare essere già messo alle spalle.

Stamani, infatti, la nuotatrice azzurra si è tuffata di nuovo nella piscina dell'Aquatics Centre di Londra, strappando agevolmente il pass per le semifinali dei 200 stile libero, prima nella propria batteria con il tempo di 1.57'16.

Stacco per un anno, aveva dichiarato ieri Federica "Il nuoto è il mio amore, ma logora. Fa male ammettere di non averne più, ma è stato un peccato. Vincere con 4'01"45 è tutt'altro che mostruoso, infatti pensavo di gareggiare proprio su quei tempi".

"E' stato incredibile, mi è passata davanti anche Friis che fa i 400 metri da appena un anno. Con la testa sto bene, in caso contrario neanche sarei venuta a Londra, ma la testa non può tutto".

Parole choccanti, chiarite oggi, al termine della gara. "L'anno prossimo non mi fermerò completamente, ci sono i campionati italiani, nell'ambito internazionalepunterò esclusivamente sulle staffette".

"Troppi 4 allenatori in un anno? Ne discuteremo più avanti, di certo è un disastro che parli di nuoto anche chi non ne capisce. Sono sul podio da dieci anni, non è facile, avrei dovuto fermarmi dopo i mondiali di Roma perché è impossibile stare a questi livelli senza mai staccare".

Federica Pellegrini ha incassato i complimenti del presidente del Coni, Gianni Petrucci: "Resta una grande campionessa, tutti ce la invidiano, ma Federica ce l'abbiamo solo noi. E' un fenomeno, lo sport italiano le deve fare un monumento".

"Federica è un essere umano come tutti gli altri, attorno a lei si è creata una pressione mediatica non indifferente, tutti l'attendevano e in questi casi è molto facile sbagliare, ma resta una grande".

Infine, la chiosa di Petrucci è dedicata all'andamento generale dei primi tre giorni di Olimpiade: "Ieri qualcuno si lamentava perché non sono state ottenute abbastanza medaglie. Vorrei ricordare che siamo nelle prime posizioni del medagliere, qualche nazione ci supererà, ma non dobbiamo dimenticare chi siamo".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019