Excite

Oscar Pistorius colpevole di omicidio colposo: ecco il verdetto del processo per la morte di Reeva Steenkamp

  • Twitter

Oscar Pistorius è stato condannato per l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp. E' questo il verdetto emesso dal giudice Thokozile Masipa in merito al processo che vedeva indagato l'ormai ex corridore, divenuto famoso in questi anni per la forza con cui era stato in grado di tornare a gareggiare con delle innovative protesi di acciaio. Non omicidio premeditato, ma omicidio colposo: la giudice non ha riconosciuto prove evidenti della volontà dell'atleta di uccidere.

Guarda la diretta del processo a Pistorius

Poche le testimonianze ritenute attendibili, molto più utile è invece stata la ricostruzione dei movimenti e delle telefonate fatte da Pistorius durante le fasi precedenti e successive all'omicidio. I primi colpi sono stati esplosi tra le 3.1 e le 3.3 del mattino del 14 febbraio. Successivamente Pistorius ha chiesto aiuto con grida e urla: alle 3.15 l'atleta è stato visto entrare in bagno mentre alle 3.17 sono arrivati altri rumori simili a degli spari, rumori riconosciuti poi in una mazza da cricket contro la porta del bagno.

Oscar Pistorius: le scuse ufficiali alla famiglia di Reeva

Alle 3.19 Pistorius ha chiamato Johann Stander, un minuto dopo ha telefonato al 911 e ha chiamato la sicurezza della sua abitazione. Tre minuti più tardi Peter Baba ha chiamato Pistorius e lo raggiunto nella sua casa: due minuti dopo è arrivato il dottor Stipp. Alle 3.50 Reeva è stata dichiarata morta, alle 3.55 è arrivata la polizia.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018