Excite

Oscar Pistorius processo d'appello: non ci sarà nuovo giudizio, ma la Corte potrebbe decidere di allungare la pena

  • Twitter

di Raffaele Natali

Nessun nuovo grado di giudizio in merito al caso di Oscar Pistorius. E' questo quanto deciso dal giudice Masipa, che lo scorso 21 ottobre aveva stabilito la condanna dell'atleta a 5 anni di prigione per l'omicidio della sua fidanzata Reeva Steenkamp, in quello che secondo il racconto di Pistorius è stato solo un fatale incidente. Secondo l'ordinamento giuridico sudafricano, non esiste infatti un nuovo grado di giudizio, a meno che a concederlo non sia il giudice che ha emesso la sentenza di primo grado. "Non ho motivo di credere che questa corte abbiamo commesso degli errori nell'emettere la sentenza su un caso difficile come questo", ha dichiarato la giudice Masipa, motivando la sua decisione.

Una decisione che fa tirare un mezzo sospiro di sollievo a Pistorius, il quale però dovrà essere giudicato nuovamente in merito agli anni di condanna ricevuti. La giudice Masipa ha infatti concesso la possibilità di appellare questa parte della sentenza per l'omicidio colposo: questo perché in Sudafrica non esiste una pena prestabilita per un reato come quello commesso da Pistorius. Per lui anche l'incombenza di un caso mediatico che ormai ha fatto il giro del mondo, anche alla luce delle dichiarazioni rilasciate dalla mamma di Reeva che in un libro, ha raccontato alcuni particolari in merito alla relazione tra sua figlia e l'atleta.

Guarda la ricostruzione dei momenti in cui Oscar Pistorius ha ucciso la fidanzata

Lo scenario è ora il seguente: i giudici potrebbero decidere di dare un'interpretazione diversa al dolo eventuale, ritenendo quindi che una persona che spara 4 colpi verso una stanza di 4 metri quadri, possa essere consapevole di poter uccidere. In questo caso la condanna potrebbe essere appesantita e il numero di anni da passare in prigione potrebbero aumentare per Pistorius. Se, diversamente, i giudici della Corte Suprema d'Appello, dovessero prendere una decisione in linea con Thokozile Masipa, la pena per Pistorius resterebbe di 5 anni, il che vorrebbe dire avere la possibilità di passare dal carcere ai domiciliari già a settembre 2015. Per ora l'atleta resta in galera, in attesa di conoscere il proprio destino.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018