Excite

Oscar Pistorius vomita in aula durante il processo. Malore dopo le immagini dell'autopsia della fidanzata

  • Twitter

di Simone Rausi

Non ha retto Oscar Pistorius, presente in aula per il processo che lo vede accusato dell’omicidio della fidanzata. Durante l’intervento del medico legale e contestualmente alla proiezione delle immagini del cranio fracassato di Reeva Stennkamp, l’atleta ha accusato un malore e ha vomitato.

Il processo di Pistorius a Pretoria

Pistorius sta in questi giorni partecipando alle udienze che lo vedono protagonista. Quella di oggi segnava il primo giorno della seconda settimana di processo. Pistorius, ricorderete, è accusato di aver sparato più volte alla fidanzata che era entrata nella sua abitazione durante il San Valentino dello scorso anno, probabilmente, per fargli una sorpresa. La difesa dell’atleta è interamente basata sull’equivoco, Pistorius infatti avrebbe scambiato la compagna per un ladro.

Le immagini dell’autopsia proiettate in aula, così come la testimonianza del medico legale Gert Saayman, non sono state trasmesse né in diretta Tv né a mezzo Twitter per ordine esplicito del giudice. Il materiale sarebbe infatti troppo “forte”. Secondo quanto ricostruito da Saayman, le ferite della fidanzata di Pistorius (alla testa, al braccio e all’anca) sarebbero state provocate da pallottole passate attraverso una porta di legno.

Alle vista delle immagini Oscar Pistorius si è prima commosso, poi ha avuto un attacco di nausea, ha messo la testa tra le gambe e ha vomitato. Il giudice si è visto quindi costretto a interrompere l’udienza per una breve pausa chiedendo al legale dell’atleta di occuparsi del suo assistito. L’udienza è ripresa con un secchio piazzato accanto a Pistorius.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018