Excite

Pallamano, Faisst (20 anni) muore sul campo da gioco

La corsa verso la porta, il gol, l’esultanza, fino a centrocampo…e poi più niente. Così è morto ieri Sebastian Faisst durante la partita di pallamano tra le nazionali Under 21 di Svizzera e Germania.

Era il 34° minuto e Sebastian Faisst aveva appena segnato il gol che aveva aperto le marcature, ma rientrando in difesa ha accusato un malore che lo ha fatto inspiegabilmente accasciare al suolo. I soccorsi sono stati immediati ma non c’è stato nulla da fare, lui si è spento poco meno di un’ora dopo. Stando ai primi accertamenti pare sia stata un’emorragia celebrale a stroncarlo davanti agli occhi degli altri giocatori e del pubblico, per molti dei quali si è resa necessaria assistenza psicologica a seguito del dramma al quale hanno assistito.

Tra una settimana Faisst avrebbe compiuto 21 anni, ed era già considerato una promessa di questo sport, specie in Germania dove nonostante la giovane età era già molto conosciuto, e anche ieri era stato lui il primo ad aprire le marcature, tra gli applausi dei suoi compagni, trasformatesi in lacrime dopo poco più di un’ora.

Solo il d.g. Uli Derad della squadra nella quale giocava Faisst, il Tsv Dormagen, ha il coraggio di rilasciare una dichiarazione tra le lacrime: "E' incredibile, siamo sconvolti, piangiamo un grande giocatore e un amico. Non ci sono parole", nel mondo dello sport rimane solo lutto e tanto dolore per una vita che si è spenta troppo presto.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017