Excite

Pallanuoto, contro l’Ungheria scopa di Settebello

Lo dicono tutti: il Settebello è tornato! E come si potrebbe esordire diversamente vedendo i nostri azzurri raggiungere la finale dei Campionati Europei di pallanuoto in corso a Zagabria (non accadeva dal 2001) contro la squadra più forte, l’Ungheria, tre volte campione olimpica e fino a ieri strafavorita per la vittoria finale, ma questa volta schiantata sul punteggio di 10-8.

Ma il Settebello è così, te lo trovi in mano e lo giochi nel momento decisivo, proprio come ha fatto il ct Sandro Campagna, che mandando in campo la sua formazione trascinata da un Tempesti tra i pali insuperabile e da Figlioli e Felugo, che non sbagliano un colpo sotto porta, si lancia verso una medaglia, sia essa d’oro o d’argento che manca dall’argento mondiale appunto del 2003.

Insomma dopo questo match stellare passato tra l’altro sempre in attacco e praticamente sempre in vantaggio (l’Ungheria riesce solo a pareggiare due volte senza mai passare in vantaggio) non resta che lo scoglio della Croazia padrona di casa per arrivare ad un oro sul quale nessuno all’inizio avrebbe scommesso, ma che ora sarebbe quasi un delitto non portarsi a casa.

Foto: LaStampa.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018