Excite

Pallanuoto, Italia sconfitta alla prima delle SuperFinal di World League

Non va la prima degli azzurri del settebello della pallanuoto contro i vice campioni olimpici degli Sati Uniti nelle SuperFinal di World League in corso a Podgorica, in Montenegro. Gli USA fanno gioco e alla fine l’Italia è costretta a crollare sul punteggio 10-6, in una partita però condizionata dalle pesanti assenze.

Costretto in tribuna capitan Alessandro Calcaterra(oltre 450 presenze in Nazionale) per un risentimento muscolare che si è fatto sentire durante l’allenamento del mattino, e con lui anche Di Costanzo e Giacoppo, il ct azzurro Sandro Campagnadecide di schierare Tommaso Negri in porta al posto di Tempesti, scelta che si rivela azzeccata almeno per tre tempi prima di crollare nel finale.

"Sono parzialmente soddisfatto – ha commenta il Ct azzurro al termine della gara -. Fino al 7-6 abbiamo dimostrato di valere i vicecampioni olimpici degli Usa. Poi abbiamo preso dei gol ingenui e non abbiamo avuto la forza di reagire. Loro - chiarisce- sono certamente più avanti di noi nella preparazione, per aver disputato già un common training con tre match ufficiali con la Serbia. Noi in questo momento subiamo la stanchezza dei carichi di lavoro, ma - conclude - siamo fiduciosi per quando li incontreremo il 20 luglio a Roma nella partita che aprirà i Mondiali".

E adesso ci sono i i padroni di casa della Serbia da affrontare, che si sono giusto imposti oggi contro il Giappone per 12-6 e che hanno dimostrato qualità importanti, ma il Settebello azzurro rimane un avversario ostico anche per i padroni di casa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017