Excite

Pallavolo, come effettuare una schiacciata

L’attacco nella pallavolo è fondamentale, senza delle buone schiacciatrici infatti, anche se si può fare affidamento su una grande difesa, è difficile vincere le partite senza sapere come schiacciare: e così ecco qualche consiglio per diventare delle grandi schiacciatrici se principianti, o per migliorarvi, nel caso siate già delle giocatrici di volley.

Innanzitutto schiacciare significa mescolare l’armonia e la potenza del proprio corpo in un movimento capace di imprimere grande forza alla palla e allo stesso tempo indirizzarla in un punto prescelto. Il punto di stacco è fondamentale dato che, saltare nell’esatto momento che ci permetterà di colpire con maggiore forza e coordinazione la palla, fa la differenza tra un punto e un’azione schiantata su un muro: occhio quindi ai tempi e alle variazioni nel proprio gioco, così da cercare di spiazzare sempre le avversarie.

A questo punto l’attacco vero e proprio che può essere di tre tiri: la schiacciata in parallela, in diagonale o il pallonetto. La prima è quella più classica e molto efficace soprattutto per la grande potenza che si riesce ad imprimere alla palla, va effettuata frontalmente rispetto la rete ed è un colpo molto efficace, a condizione che il muro non si sia già schierato, a quel punto si rischia un disastro ed è meglio optare per un’altra soluzione.

C’è poi la schiacciata in diagonale, che è un mix di forza e precisione in quanto la palla viene scagliata in diagonale rispetto al nostro corpo in una diagonale compresa tra i 40 ed 60° gradi rispetto a noi. Non è facile da individuare immediatamente e questo è il suo punto forte, quello debole è che non sempre si riesce ad imprimere la giusta potenza, un consiglio: provate con il metacarpo, utilizzando le dita solo come guida.

Infine il pallonetto che non è forse una schiacciata vera e propria ma sicuramente è un gran bel salvavita da tenere nel taschino. Sì perché quando si arriva in ritardo per una schiacciata e ci si rende conto che il muro sarà pronto in tempo, l’unica soluzione è spiazzare tutti con un colpo sotto a scavalcare che, se la seconda linea non sarà più che pronta, difficilmente risulterà una palla sprecata.

Il più grande consiglio rimane sempre e comunque allenarsi e continuare a tentare, il talento è innato, l’allenamento invece è prerogativa di chiunque.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018