Excite

Paolo Bettini è ufficialmente alla guida della nazionale

Paolo Bettini è ufficialmente il nuovo ct della Nazionale di ciclismo. Presentato alla stampa, Bettini è stato chiamato a sostituire l’amico Franco Ballerini, scomparso in un incidente di rally, firmando un contratto per ora di un anno che comunque lo porterà almeno fino alle Olimpiadi di Londra 2012: ‘Sono stato un grande atleta, ma non so se riuscirò ad essere anche un grande commissario tecnico. Di certo ce la metterò tutta per raggiungere grandi risultati. Proseguirò nel solco tracciato da Ballerini, conosco bene il gruppo perchè ho smesso da poco, so che dovrò contare tantissimo su quegli atleti che insieme a Ballerini mi hanno aiutato a vincere’.

Guarda queste foto dedicate all’indimenticabile Franco Ballerini

Il debutto ufficiale come ct avverrà ai mondiali in Australia dal 29 settembre al 3 ottobre e anche il Presidente del Coni Gianni Petrucci è entusiasta della scelta: ‘La nomina di Paolo Bettini a ct della nazionale di ciclismo testimonia una volta di più, dopo Alfredo Martini e Franco Ballerini, la tradizione azzurra dei grandi commissari tecnici. La sua scelta è stata la più giusta, anche da un punto di vista affettivo: con Bettini il ciclismo italiano ha vissuto pagine indimenticabili con le vittorie a due mondiali e una olimpiade. Il ciclismo scoppia di popolarità e questa nomina testimonia il lavoro serio della federazione, in prima linea anche nella lotta al doping’.

Paolo Bettini è un grande campione, lo conoscono tutti. È la scelta più giusta dal punto di vista tecnico e professionale - aggiunge il presidente della Fci Renato Di Rocco - . Con Ballerini erano più che amici, dei complici. Per Franco, Paolo era un regista in corsa e con la sua scelta si vuole dare continuità. Bettini è il simbolo del senso dell'appartenenza, della maglia azzurra, del team: la scelta era scontata e naturale, più lui otterrà risultati e più il ciclismo potrà continuare a vivere questo bel momento. La federazione stipula con i tecnici sempre dei contratti annuali – conclude Di Rocco - ma con Paolo c'è un progetto, resterà sino alle prossime Olimpiadi a prescindere dai risultati che otterrà’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018