Excite

Pattinaggio, Mondiali: Carolina Kostner d'argento, Cappellini-La Notte quarti nella danza

  • Getty Images

Soltanto la campionessa olimpica Yu-Na Kim può fermare Carolina Kostner. La pattinatrice azzurra vince l'argento ai Mondiali di pattinaggio di figurasul ghiaccio a London, in Canada, col punteggio di 197,89. L'oro è andato alla coreana che ha totalizzato 218, 31 punti, bronzo alla giapponese Mao Asada (196,47).

Carolina sale, così, per la quinta volta nella carriera sul podio mondiale, non riesce a bissare l'oro dello scorso anno quando Yu-Na Kim non c'era per un anno sabbatico, ma l’argento di London è fondamentale perché arriva un mese dopo il titolo europeo e a poco meno di un anno dalle Olimpiadi di Sochi 2014.

L'azzurra è stata ancora una volta divina contro due avversarie al top, rispettivamente oro e argento olimpico a Vancouver 2010 e ha resistito contro un brutto imprevisto nel corso del suo programma libero: sangue dal naso a pochi secondi dal via del suo Bolero: “E’ successo all’improvviso - ha raccontato - mentre era a bordo balaustra e lo speaker, dopo aver aspettato qualche secondo, mi ha chiamata per cominciare.Ho preso dei fazzoletti, ho tamponato in qualche modo, ma non ho risolto. Solo che il tempo incalzava e così ho dovuto portarmi a centro pista. E’ stato difficile, muovendomi vedevo sangue dappertutto. Su una trottola e all’inizio della sequenza di passi, d’istinto, mi sono portata la mano alle narici. Mi vergognavo quasi a farmi vedere, dai giudici e dal pubblico, in quelle condizioni. Ma cosa avrei potuto fare? Era da quando ero nell’età dello sviluppo che non mi capitava una cosa del genere. Credo di essere uscita, da quel periodo...”. Nulla di preoccupante, comunque, per Carolina, probabilmente soltanto il clima eccessivamente secco all’interno del Budwaiser Garden.

Dietro le altre due azzurre Valentina Marchei e Carol Bressanutti, rispettivamente diciottesima (147,23) e ventisettesima. La Marchei, dunque, sarà con la Kostner a Sochi 2014. “Sono contenta perché ho dimostrato coraggio – ha detto ancora la Kostner - forse più di quello che pensavo di avere. Sono riuscita a non farmi condizionare da quanto successo e non è stato semplice. Un risultato così mi onora e mi rende orgogliosa. Mi dà anche ulteriore fiducia, voglio continuare su questa strada".

E' rimasta ad un punto e quindici centesimi, invece, la medaglia di bronzo nella danza per Anna Cappellini e Luca Lanotte. Un'ottima prestazione per la coppia azzurra che, alla settima esperienza mondiale, ha migliorato di due piazze il risultato di Nizza con il quinto posto dopo il corto e il terzo nel libero. Campioni del mondo gli statunitensi Meryl Davis e Charlie White (189,56 punti), argento per i padroni di casa Tessa Virtue e Scott Moir (185,04) e bronzo ai campioni d'Europa in carica, i russi Ekaterina Bobrova e Dmitri Soloviev.

In campo maschile ha trionfato il canadese Patrick Chan, al terzo titolo consecutivo, totalizzando 267,78. Argento al kazaco Denis Ten (266,48), bronzo allo spagnolo Javier Fernandez (249,06). Male gli azzurri Paolo Bacchini e Paul Bonifacio Parkinson, rispettivamente ventisettesimo e trentatreesimo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018