Excite

Pechino, è strage di gatti

Un massacro in nome della Pechino pulita in vista delle Olimpiadi del prossimo agosto. A farne le spese le migliaia di gatti abbattuti in risposta alla campagna di allarme del governo contro le malattie di cui i felini sarebbero portatori. Lo riferisce il Daily Mail.

Le autorità hanno chiesto ai cittadini di collaborare. Gli abitanti di Pechino, a quanto pare, stanno assecondando la richiesta giunta dal governo abbandonando gli animali per strada che vengono successivamente presi in consegna da “squadre di raccolta”, per poi essere abbattuti in dei veri e propri lager.

Alcune testimonianze sono agghiaccianti "In questi posti, abbiamo visto circa 70 gatti tenuti in gabbie impilate l'una sull'altra in due piccole stanze. Le malattie si diffondono velocemente, e gli animali muoiono soffrendo una leta agonia. Non vengono nemmeno uccisi con un'iniezione letale quando stanno male, vengono lasciati lì a morire lentamente. Sono i gatti domestici quelli che soffrono di piu' e che muoiono prima. Molti rifiutano il cibo e l'acqua e si ammalano prima dei gatti randagi".

“In realtà” spiega Christie Yang, dell'Associazione Animals Asia "le paure di malattie sono del tutto ingiustificate. Abbiamo capito che il governo cinese vuole far apparire Pechino in buona luce, ma queste azioni avranno l’effetto opposto".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017